Connettiti con noi

News

Gubbio, croci con i nomi dei dirigenti: la condanna di Ghirelli

Pubblicato

su

Ghirelli

Becera protesta da parte di alcuni tifosi del Gubbio, i quali hanno appeso delle croci con i nomi dei dirigenti. La condanna del presidente Ghirelli

Nella giornata di ieri, alcuni tifosi del Gubbio hanno fissato cinque croci sul ponte della variante della SS 218 Pian d’Assino in segno di protesta contro la dirigenza. Le croci, infatti, portavano i nomi del presidente Notari, del direttore generale Pannacci, del team manager Ramacci, del responsabile del vivaio Mariotti e del team manager Francioni.

Il Gubbio si trova al 14esimo posto in classifica con 26 punti e quattro lunghezze di vantaggio sulla zona playout. Il gesto è stato condannato dal presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli il quale ha affidato le sue parole ad una nota ufficiale.

IL MESSAGGIO – «Vergogna, è  un gesto pieno di odio che rende il calcio un luogo inaccettabile. Mi auguro che le  Forze dell’Ordine assicurino questi delinquenti al procedimento penale che meritano. Non c’è giustificazione alcuna. Il malcontento per l’andamento della squadra? Un’ azione errata della dirigenza? No, quelle croci vi condannano senza se e senza ma. Con voi delinquenti il calcio non ha legami. Siete banditi e una città nobile come Gubbio non ha con voi alcun legame. Vergognatevi!».

Advertisement