Connettiti con noi

News

Ifab, svolta sui falli di mano: a marzo saranno approvate nuove regole

Pubblicato

su

Riforme in ambito arbitrale: a marzo saranno approvate nuove regole che uniformeranno il giudizio sui falli di mano in attacco

Nel corso dell’Annual Business Meeting, l’Ifab, l’istituzione arbitrale più importante nel mondo del calcio, ha discusso sulle riforme da compiere per migliorare lo svolgimento delle partite. Oltre a Var, durante la riunione si è soprattutto parlato dei falli di mano: una problematica che in gara è spesso lasciata all’interpretazione personale del direttore di gara. L’idea, invece, è di rendere uniforme il metodo arbitrale e le novità saranno approvate a marzo. Per i falli di mano in attacco si procederà così: qualora un giocatore tocchi il pallone con la mano – indipendentemente dalla volontarietà – in una azione da gol il gioco verrà fermato e verrà fischiata punizione o rigore.

Tra le altre innovazioni ci saranno anche i cartellini allo staff tecnico e all’allenatore, vengono quindi superati il richiamo o l’allontanamento. Durante i rigori i portiere non avranno più l’obbligo di avere entrambe le gambe sulla linea, ne basterà solo una. Per non perdere tempo, i giocatori sostituiti potranno uscire da qualsiasi parte, senza passare dalla metà campo. Infine, durante la rimessa da fondo del portiere o i calci di punizione difensivi dentro l’area non sarà più necessario aspettare che il pallone esca dall’area per considerarlo in gioco.