Infortunio Viviano, ecco quando tornerà in campo

infortunio viviano sampdoria
© foto Valentina Martini

Infortunio Viviano, il portiere della Sampdoria si è sottoposto a un’operazione al ginocchio sinistro. Nonostante la paura, è andato tutto bene. Le ultimissime sui tempi di recupero – 16 maggio, ore 7.00

Lo staff del dottor Mariani ha dovuto ricostruire il menisco di Viviano, tutto è andato per il verso giusto e già si parla dei tempi di recupero per il portiere. Sembra infatti che l’ex viola possa rimanere fuori per cinque o sei mesi e quindi il suo rientro in campo è previsto per ottobre o novembre. Tornerà in campo nel 2017-18 quando la stagione sarà già inoltrata. Non una buonissima notizia per la Sampdoria.

Infortunio Viviano, intervento al ginocchio riuscito – 15 maggio, ore 16,55

L’operazione al ginocchio sinistro è perfettamente riuscita per Emiliano Viviano. La Sampdoria, tramite il proprio sito ufficiale, ha comunicato: «Ricoverato nella serata di ieri a Villa Stuart di Roma, Emiliano Viviano è stato sottoposto nel primo pomeriggio alla programmata artroscopia diagnostica la quale ha evidenziato una sofferenza meniscale al ginocchio sinistro, causata dalla lassità del legamento crociato anteriore. Per questo motivo l’équipe del professor Pierpaolo Mariani – alla presenza del dottor Guido Damiani, assistente dell’ortopedico di riferimento dell’U.C. Sampdoria, il professor Claudio Mazzola – ha provveduto alla ricostruzione del legamento stesso e alla regolarizzazione del menisco esterno lesionato. L’intervento, durato circa 60 minuti, è perfettamente riuscito. Il portiere, osservato il periodo di degenza a Villa Stuart, rientrerà a Genova per avviare il programma riabilitativo concordato».

Infortunio Viviano: oggi l’operazione – 15 maggio, ore 14

Emiliano Viviano, portiere della Sampdoria, quest’oggi sarà sottoposto a una artroscopia diagnostica al ginocchio sinistro. La società blucerchiata, dopo Coda, De Silvestri e Pavlovic, ha deciso di affidarsi nuovamente al professor Mariani a Roma. Non si conoscono ancora quali potrebbero essere i tempi di recupero del portiere, le ipotesi sono tante: se si trattasse di una sofferenza meniscale, il giocatore sarebbe già pronto per il ritiro estivo, ma se ci fosse un problema serio al legamento crociato, i tempi di recupero si allungherebbero fino ad arrivare anche a 5-6 mesi. In questo caso, la dirigenza della Sampdoria, valuterebbe la possibilità di intervenire sul mercato per sostituire il proprio numero 1.