Duda: «Sedotto e abbandonato dall’Inter»

© foto www.imagephotoagency.it

Il centrocampista spiega: «FPF un problema»

«Il problema era legato alle norme del Fair Play Finanziario. L’Inter è stata sanzionata dall’Uefa e pertanto non poteva permettersi di agire liberamente sul mercato in entrata. Anche se i rappresentanti del club milanese avevano già concordato col Legia Varsavia il prezzo del trasferimento». Ondrej Duda, a qualche mese di distanza, torna a parlare del mancato trasferimento all’Inter, club che lo ha corteggiato a lungo salvo poi farsi indietro nelle ultime ore di mercato.

FUTURO«Il mio club – spiega il giocatore del Legia Varsaviavoleva il pagamento in un’unica soluzione e questo per loro era un problema. Ero praticamente un giocatore dell’Inter, ma i rappresentanti nerazzurri il giorno dopo hanno cambiato idea, perché un pagamento unico avrebbe comportato una sanzione. Non appena fosse arrivato l’ok del pagamento, avrei firmato un contratto di tre anni e mezzo o quattro. Ma purtroppo nulla di tutto ciò è avvenuto e sono rimasto a Varsavia. Futuro? Nessuno sa cosa accadrà, forse in inverno arriveranno nuove offerte interessanti. Ma non voglio andare via per forza dal Legia».