Juve, tutti i dubbi di Allegri: chi gioca contro la Lazio?

allegri juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Juve: la formazione che scenderà in campo all’Olimpico dipenderà dalle condizioni di Mandzukic, che rischia il forfait. A centrocampo spazio a Rincon al posto di Pjanic, con Marchisio unico sicuro del posto. E poi c’è la questione Cuadrado…

La gara contro la Roma, oltre ad aver lasciato in casa Juve l’amarezza per una sconfitta bruciante, ha creato un grande problema a Max Allegri. Perché Mario Mandzukic, per la botta rimediata alla schiena contro i giallorossi, rischia un clamoroso forfait. E allora il tecnico bianconero è alle prese con diversi dubbi di formazione, visto che il rischio dell’assenza del croato è particolarmente alto e potrebbe rimescolare le carte. Il 4-2-3-1, per la finalissima di Coppa Italia contro la Lazio, rimane l’unica certezza di una Juve incerottata e con diversi nodi da sciogliere. A cominciare dalla difesa, ma da questo punto di vista non sembrano esserci troppi dubbi: spazio a Neto in porta, Bonucci e Chiellini al centro, con Alex Sandro a sinistra e Barzagli a destra. La retroguardia della Champions League ha reso in maniera splendida contro il Monaco e per questo Allegri spinge per questa soluzione, con il conseguente avanzamento di Dani Alves sulla trequarti e il sacrificio di uno spento Cuadrado, che va verso una probabile esclusione.

POSSIBILI SORPRESE – A centrocampo, viste le contemporanee assenze di Pjanic per squalifica e Khedira per infortunio, giocherà sicuramente Marchisio, che dovrebbe essere affiancato da Rincon, uomo pronto ad ingaggiare un duello fisico con Milinkovic-Savic, vero ago della bilancia del centrocampo della Lazio. Il venezuelano potrebbe spuntarla su Sturaro e Lemina. In attacco, assieme agli inamovibili Dybala e Higuain si attende il responso definitivo sulle condizioni di Mandzukic: se il croato non recupera è sempre viva l’opzione Lemina, autore di una prova convincente contro la Roma e tornato prepotentemente nei radar di Allegri. Ma attenzione alle sorprese, con un possibile avanzamento di Alex Sandro sulla trequarti (solo nel caso in cui non dovesse esserci Mandzukic) e di Asamoah nel ruolo di terzino sinistro…