Juventus-Barcellona 1-2, pagelle e tabellino

khedira messi barcellona-juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Juventus-Barcellona, amichevole International Champions Cup 2017: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Due partite nella stessa partita. La prima, nella frazione di gioco inaugurale, vede il Barcellona “titolare” imperversare contro una sorta di Juve 2. La seconda, nell’ultima mezz’ora, vede i big bianconeri alzare la testa contro le seconde linee catalane. La somma consegna ai posteri un meritato successo dei blaugrana, che all’esordio nella International Champions Cup 2017 si impongono per 2-1 in virtù della doppietta di uno straripante Neymar. Alla banda di Allegri non basta l’incornata di Chiellini nella ripresa, nel contesto di una sfida dalle sostituzioni troppo frenetiche per poter emettere delle sentenze credibili. Certo è che la Vecchia Signora ha denotato dei problemi tanto in fase difensiva quanto di impostazione di gioco, anche se qualche segnale interessante è comunque sopraggiunto con l’ingresso in campo dei pezzi da novanta nel finale nonostante una condizione fisica ancora evidentemente precaria.

JUVENTUS-BARCELLONA: CLICCA QUI PER AGGIORNARE

Juventus-Barcellona 1-2: il tabellino

MARCATORE: pt 14′ e 25′ Neymar; st 17′ Chiellini.
JUVENTUS (4-2-3-1):
Buffon 7 (1′ st Szczesny 6.5); Lichtsteiner 5 (1′ st De Sciglio 6), Benatia 5 (23′ st Mandragora 6), Barzagli 5 (1′ st Chiellini 7), Asamoah 6.5 (14′ st Alex Sandro 6.5); Khedira 5.5 (1′ st Rincon 5.5), Marchisio 5.5 (1′ st Pjanic 5.5); Lemina 5.5 (14′ st Cuadrado 5), Bentancur 6 (14′ st Dybala 6.5), Sturaro 5 (14′ st Douglas Costa 6); Manduzkic 6 (14′ st Higuain 5.5). In panchina: Pinsoglio, Del Favero, Caligara, Coccolo, Vogliacco, Kean. Allenatore: Allegri.
BARCELLONA (4-3-3): Cillesen 6 (1′ st Ortolá 6); Aleix Vidal 6.5 (1′ st Semedo 6), Piqué 6.5 (1′ st Marlon 5.5), Mascherano 6 (1′ st Umtiti 5.5), Digne 6.5 (1′ st Jordi Alba 6); Rakitic 6 (1′ st Sergi Roberto 5.5), Samper 6.5 (1′ st Busquets 6), Iniesta 7 (1′ st Alenà 6.5); Messi 7.5 (1′ st D. Suarez 6), Paco Alcacer 6.5 (1′ st L. Suarez 6), Neymar 8 (1′ st Arda Turan 5.5). In panchina: Ezkieta, Vermaelen, El Haddadi, Douglas. Allenatore: Valverde.
NOTE: ammoniti Marchisio, Sturaro e Aleix Vidal.

JUVENTUS – IL MIGLIORE

CHIELLINI 7 – Trasuda agonismo anche a luglio: entra per dare una mandata in più ad una retroguardia ballerina, si ritrova a festeggiare l’incornata che vale il primo gol stagionale dei bianconeri e a fare a sportellate con l’amico fraterno Suarez

BARCELLONA – IL MIGLIORE

NEYMAR 8 – Le voci di mercato evidentemente lo stuzzicano, lui il pepe lo mette in campo: la condizione atletica è già invidiabile, la velocità di pensiero e la qualità tecnica come sempre sono sopraffine. Due gol in undici minuti, tanto per cominciare…

JUVENTUS – IL PEGGIORE

BENATIA 5 – Esordio stagionale da incubo per l’indiziato numero uno a sostituire “in casa” l’ormai milanista Bonucci. Sbanda al pari di tutto il reparto nel primo tempo, la seconda rete ne è la testimonianza più lampante. Ma anche sul primo gol si fa prendere in mezzo dalla triangolazione blaugrana…

BARCELLONA – IL PEGGIORE

MARLON 5.5 – In campo nel momento peggiore, ovvero il secondo tempo quando Allegri decide di schierare Higuain, Dybala e compagnia cantante. Per sovrastarlo fisicamente sugli sviluppi di un corner “basta” comunque un’incursione dalle retrovie di Chiellini…

Juventus-Barcellona: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Partita completamente diversa rispetto alla prima frazione di gioco, e non poteva essere altrimenti: il Barcellona cambia undici giocatori nell’intervallo, la Juve fa altrettanto entro il primo quarto d’ora di frazione. E quando mettono piede in campo i big, in casa bianconera, qualche occasione da rete finalmente arriva: Chiellini accorcia le distanze di testa sugli sviluppi di un corner, Dybala prima e Higuain poi vanno vicini ad un pareggio che sarebbe però troppo generoso. Nel finale i blaugrana non sfruttano gli spazi a disposizione, ma si impongono comunque per 2-1.

47′ FINISCE COL PUNTEGGIO DI 2-1 Dopo 2′ di recupero, le squadre rientrano negli spogliatoi: il Barcellona si impone di misura con la doppietta di Neymar, alla Juve non basta il gol di Chiellini

41′ Ampi spazi in ripartenza per il Barcellona adesso: Mandragora salva un pericoloso contropiede quattro contro tre

35′ In mezzo al campo spicca il talento di Alegnà, che dal limite ci prova ma mette di poco a lato

30′ Sgroppata di Alex Sandro sulla sinistra e palla rasoterra al centro per Higuain, che gira appena alto sopra la traversa

29′ Ancora Denis Suarez in evidenza, ma Szczesny contiene il suo diagonale ravvicinato sull’assist dell’omonimo Luis

23′ Ultimo cambio per la Juve: fuori Benatia, dentro Mandragora

21′ Alenà inventa per Jordi Alba, che trova il fondo e scarica a rimorchio per Denis Suarez: l’occasione dal limite è golosa, ma la palla finisce in curva

17′ RETE DELLA JUVENTUS Dalla bandierina calcia Dybala che trova a centro area l’incornata imperiosa di Chiellini: sovrastati Umtiti e Marlon, gol del 2-1

16′ Bastano due giri di lancette sull’asse Douglas CostaDybala per confezionare un’occasione da rete: Ortolà si rifugia in corner

14′ Mezz’ora di “vera” Juve: cinque cambi per Allegri, che inserisce Higuain, Dybala, Cuadrado, Douglas Costa e Alex Sandro

7′ Asamoah, tra i pochi positivi della Juve, trova Bentancur in area che appoggia per l’accorrente Pjanic: palla alta

Comincia il secondo tempo: sono addirittura sedici le sostituzioni rispetto ai ventidue del primo tempo. Il Barcellona cambia per intero il proprio undici, mentre Allegri inserisce Szczesny, De Sciglio, Chiellini, Rincon e Pjanic.

SINTESI PRIMO TEMPO – Una sola squadra in campo nei primi 45′ del MetLife Stadium: il Barcellona imperversa facendo il bello ed il cattivo tempo, la Juve in affanno è costretta ad inseguire. Spicca l’applicazione di Messi, brilla soprattutto la stella di un Neymar già ispirato ed autore di una doppietta. I bianconeri denotano gravi lacune in fase di costruzione della manovra e raramente si fanno vedere negli ultimi venti metri avversari, palesando evidenti difficoltà anche a livello difensivo.

44′ Grande nervosismo in campo, con Marchisio e Sturaro che si aggiungono ad Aleix Vidal nella lista degli ammoniti e Lichtsteiner infastidito dai soliti “tuffi” di Neymar. Sulla punizione seguente al giallo rimediato dal “Principino” ancora Buffon nega il tris a Messi

42′ Meravigliosa combinazione del Barça, con Messi che scodella per l’accorrente Neymar e Buffon che cancella la terza rete catalana con un prodigioso intervento

39′ La Juve prova a reagire con due fiammate improvvise, ma prima Sturaro è impreciso nell’ultimo passaggio a Lemina e poi Mandzukic non riesce a sfuggire alla marcatura di Piqué a centro area

37′ Ancora un incontenibile Neymar abbattuto al limite dell’area: si incarica della punizione Messi, ma sbatte sulla barriera

25′ RADDOPPIO DEL BARCELLONA! La Juventus non riesce a distendersi, così i blaugrana ne approfittano: ancora Neymar dribbla letteralmente tutti e quattro gli elementi della retroguardia bianconera prima di depositare alle spalle di un attonito Buffon… che gol!

14′ BARCELLONA IN GOL! Neymar orchestra sulla trequarti, Paco Alcacer gli offre un perfetto triangolo ed il brasiliano supera Buffon infilandosi in area tra Lichtsteiner e Barzagli

13′ Immediata replica bianconera: Sturaro pennella dal limite, Mandzukic schiaccia di testa ad un soffio dal palo, vanificando la più golosa palla-gol del match finora

12′ Il primo tiro in porta è del Barcellona: Aleix Vidal salta Bentancur sulla destra e calcia da ottima posizione, Buffon gli nega la gioia del gol

4′ Primo break per Bentancur in mezzo al campo, ma Mandzukic con un passaggio affrettato getta al vento un pericoloso contropiede in due contro uno

2′ Ancora Neymar ha troppo campo sulla sinistra: il suo pallone a centro area per Messi viene intercettato con affanno dalla retroguardia bianconera

1′ La Juve parte forte, ma Marchisio in mezzo al campo perde un brutto pallone ed innesca la transizione del Barça: Neymar non trova però Messi in verticale…

Tutto pronto al MetLife Stadium: spalti gremiti e squadre in campo per il loro esordio nella International Champions Cup 2017!

Juventus-Barcellona: formazioni ufficiali

Un esordio dal primo minuto tra i volti nuovi della Juventus 2017/2018 era previsto, ed uno puntualmente sarà. A sorpresa, però, non si tratta di Douglas Costa, bensì di Bentancur, chiamato da Allegri a sostenere un’inedita trequarti insieme Sturaro e Lemina. Mandzukic sosterrà il peso del reparto offensivo, in mediana tandem Khedira-Marchisio con Pjanic dalla panchina, dietro Barzagli preferito a Chiellini per una casacca da titolare al fianco di Benatia. Out almeno inizialmente, come previsto, i quattro sudamericani da poco aggregati al gruppo: Dybala, Higuain, Alex Sandro e Cuadrado. Nel Barcellona sarà Paco Alcacer a completare il tridente con Messi e Neymar, soltanto panchina per Suarez. Insieme a lui a bordocampo anche Jordi Alba e Busquets.

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner, Benatia, Barzagli, Asamoah; Khedira, Marchisio; Lemina, Bentancur, Sturaro; Manduzkic. In panchina: Szczesny, Pinsoglio, Del Favero, De Sciglio, Chiellini, Alex Sandro, Caligara, Coccolo, Mandragora, Pjanic, Vogliacco, Rincon, Douglas Costa, Cuadrado, Kean, Dybala, Higuain. Allenatore: Allegri.

BARCELLONA (4-3-3): Cillesen; Aleix Vidal, Piqué, Mascherano, Digne; Rakitic, Samper, Iniesta; Messi, Paco Alcacer, Neymar. In panchina: Ezkieta, Ortolá, Vermaelen, Jordi Alba, D. Suarez, Arda Turan, Umtiti, Busquets, L. Suarez, Sergi Roberto, Semedo, Alenà, El Haddadi, Marlon, Douglas. Allenatore: Valverde.

Juventus-Barcellona: probabili formazioni e pre-partita

Ormai collaudato 4-2-3-1 per mister Allegri, collaudatissimo 4-3-3 per il neo-tecnico blaugrana Valverde. Ma se il Barcellona è subito pronto a dare spettacolo con il trio delle meraviglie Messi-Suarez-Neymar annunciato dal 1′, meno certezze accompagnano in questo momento la Juventus. Che ha appena riabbracciato i suoi sudamericani Dybala, Higuain, Alex Sandro e Cuadrado, dunque destinati ad accomodarsi in panchina. L’unico nuovo innesto a vestire dal fischio d’inizio una maglia da titolare, allora, sarà con tutta probabilità Douglas Costa, chiamato a rifornire di palloni un Mandzukic per l’occasione nelle vesti di vice-Pipita.

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner, Benatia, Chiellini, Asamoah; Khedira, Pjanic; Douglas Costa, Lemina, Sturaro; Manduzkic. In panchina: Szczesny, Pinsoglio, Del Favero, De Sciglio, Barzagli, Alex Sandro, Caligara, Coccolo, Mandragora, Marchisio, Vogliacco, Rincon, Bentancur, Cuadrado, Kean, Dybala, Higuain. Allenatore: Allegri.

BARCELLONA (4-3-3): Cillesen; Semedo, Piqué, Umtiti, Jordi Alba; Rakitic, Busquets, Iniesta; Messi, L. Suarez, Neymar. In panchina: Ezkieta, Ortolá, Vermaelen, Digne, D. Suarez, Arda Turan, Mascherano, Samper, Paco Alcacer, Sergi Roberto, Aleix Vidal, Alenà, El Haddadi, Marlon, Douglas. Allenatore: Valverde.

Juventus-Barcellona: i precedenti del match

Dici Juventus-Barcellona e pensi alla Champions League, ed ai tanti incroci tra bianconeri e blaugrana che hanno caratterizzato la massima competizione europea. Come il doppio confronto al livello dei quarti di finale nell’ultima stagione, che ha visto il gruppo di Allegri imporsi con una superiorità a tratti clamorosa. Come la finale di Berlino nel 2015, che al contrario ha visto i catalani alzare la coppa al cielo in virtù di un divario tecnico fin troppo evidente. Quella nella notte tedesca, per i blaugrana, ha rappresentato anche la terza vittoria contro la Vecchia Signora in ambito europeo, la prima dal lontano 1991. Quando i catalani, allenati da Johan Cruyff, superarono in casa la Juve di Gigi Maifredi per 3-1 in semifinale di Coppa delle Coppe, qualificandosi per il turno successivo nonostante la vittoria al ritorno per 1-0 dei bianconeri con gol di Roberto Baggio. In precedenza le due squadre si erano già affrontate nei quarti di finale della Coppa dei Campioni 1985/86: all’andata gli iberici si imposero 1-0 al Camp Nou, gestendo quindi la gara di ritorno chiusa poi sull’1-1. L’unica vittoria bianconera in un doppio confronto europeo prima di quest’anno, dunque, era arrivato ancora una volta al livello dei quarti di finale della Champions League 2002/03. L’andata a Torino terminò 1-1 con reti di Montero e Saviola, il ritorno in Spagna fu deciso ai supplementari dalla celebre rete di Zalayeta su assist di Birindelli dopo il botta-risposta firmato da Nedved e Xavi.

Juventus-Barcellona: lo stadio del match

Cornice suggestiva per Juventus-Barcellona, sfida che sancisce l’esordio di bianconeri e blaugrana nella International Champions Cup 2017. Lo stadio deputato ad ospitare la sfida è infatti il “MetLife Stadium” di East Rutherford, nello stato del New Jersey. Si tratta di un’arena da 82mila posti, abitualmente adibita al football e per l’occasione trasformata a tempo di record in un perfetto rettangolo verde in grado di ospitare il “soccer“.

Juventus-Barcellona: dove vederla in tv

La partita, in programma a partire dalle ore 00.00 a MetLife Stadium di East Rutherford, nel New Jersey, sarà trasmessa in esclusiva sulle frequenze di Premium Sport, sul canale 370, o su Premium Sport HD. Per gli abbonati al suddetto pacchetto Premium, dunque, la partita sarà visibile anche in streaming ovviamente tramite l’app disponibile per sistemi operativi iOSAndroid e Windows Mobile su smartphone, tablet e pc. Ecco inoltre la lista dei siti aggiornati su cui è possibile vedere il calcio streaming: Diretta Streaming Calcio. Qui potete trovare tutte le informazioni sul sito di streaming calcio RojadirectaRojadirecta.