L’Atalanta cambia passo e abbatte le barriere allo stadio

atalanta
© foto www.imagephotoagency.it

Per i nerazzurri, un impianto all’inglese

Dopo anni di promesse, i tifosi dellAtalanta possono gioire: lo stadio Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo sarà ristrutturato, avvicinandosi, di fatto, a un impianto all’inglese. Sono stati presentati questa mattina, martedì 30 giugno, i lavori in corso per il restyling dell’impianto cittadino.

AL LAVORO I lavori che sono in corso hanno come obiettivo il completo restyling della Tribuna Centrale e quello parziale della Tribuna Creberg. Nella zona più esclusiva è stato rimosso il vecchio parterre in metallo, al suo posto sarà realizzata una nuova zona esclusiva a pochi passi dal terreno di gioco con cinque file di poltroncine e una mini barriera di vetro alta solo un metro a dividere spettatori e protagonisti. Le due panchine saranno composte da quattro file e saranno posizionate al centro, di fatto in mezzo ai tifosi. Nella parte alta sono stati rimossi tutti i box stampa (le nuove postazioni per i giornalisti sono state ricavate alle due estremità della Tribuna) e l’apertura delle vecchie finestre in muratura permetteranno a chi accederà agli Sky Box di nuova costruzione di avere da una parte la visibilità del campo e dall’altra uno scorcio panoramico di grande impatto con la Maresana sulla destra e la Rocca di Città Alta sulla sinistra. La capienza passerà da 24.300 posti a poco meno di 22.000. I costi: i nerazzurri dovranno pagare 440 mila euro annui al Comune.