L’anno della Strega, un 2020 tra promozione e zona Europa: Benevento da 10 e lode

Iscriviti
Benevento
© foto www.imagephotoagency.it

Per il Benevento, il 2020 è un anno da incorniciare: dominio in Serie B con promozione e Serie A giocata ad altissimi livelli

Per il Benevento va in cantiere un 2020 di grandi traguardi e soddisfazioni. Dalla promozione in Serie A, la seconda nella storia del club, alla stagione sorprendente che sta disputando la squadra giallorossa nel nostro massimo campionato. Il tutto con un allenatore, Filippo Inzaghi, che si è finalmente affermato in panchina dopo le esperienze negative al Milan e al Venezia. A Pippo, che è diventato Super anche nel ruolo di tecnico, vanno i meriti di aver prima plasmato una squadra vincente e solida nel campionato cadetto, e poi quelli di esser riuscito a integrare a quella rosa, anche insieme all’aiuto della società, i giusti elementi per migliorarne il livello. 

DOMINIO CADETTO – Lo strepitoso 2020 del Benevento parte da una Serie B dominata a mani basse. Un tir che ha travolto, partita dopo partita, tutte le avversarie. Una promozione che non è mai sembrata in discussione, arrivata poi con un distacco record dalla seconda: ben 18 punti sul Crotone. Un anno dove i sanniti hanno messo in fila anche record su record. Dal maggior numero di vittorie consecutive in casa nel campionato cadetto (9), a quello del maggior numero di vittorie consecutive in trasferta (8). Poi c’è il record di punti nella Serie B a 20 squadre: 76. E una promozione arrivata con ben 7 giornate d’anticipo. 

RITORNO IN SERIE A – Arrivati nella massima serie, i giallorossi non hanno ripetuto, almeno in questa prima parte, quanto di negativo fatto vedere nel loro primo anno in A. Il Benevento si trova, attualmente, al decimo posto in classifica con 18 punti e guarda da vicino la zona Europa League. Una posizione che nessuno si sarebbe mai immaginato, neanche il più ottimista dei tifosi. Una marcia che è tutt’altro da neopromossa e che ha regalato ai sanniti la medaglia di sorpresa in positivo di questa prima parte di campionato. 

I PROTAGONISTI – Tra i migliori calciatori beneventani del 2020, non poteva mancare Luca Caldirola, che ha finito l’anno in maniera sfortunata con l’infortunio al crociato, ma che è stato grande protagonista sia in A che in B. Difensore roccioso, col fiuto del gol (3 gol nel campionato cadetto, 2 fino ad ora all’attivo) e che ha portato in giallorosso tutta la sua esperienza maturata all’estero. Come non nominare, poi, Gaetano Letizia. Motorino su entrambe le fasce beneventane, vera bandiera e beniamino di squadra e tifoseria e che in questa prima parte di stagione ha regalato anche reti favolose; come quella che è valso il pareggio contro la Juventus. Da sottolineare, poi, l’apporto di qualità e fantasia di Roberto Insigne. Un napoletano trapiantato a Benevento che porta in campo l’estro che serve a Inzaghi per cambiare marcia. Un 2020, dal punto calcistico, che migliore non poteva esserci quindi per i giallorossi. 10 E LODE