Lazio, assalto per Hugo Almeida

© foto www.imagephotoagency.it

Un nuovo tentativo per AlÃ?­meida, la Lazio ha pronto un piano per riprovare a portarlo a Roma. Le parole pronunciate da Reja giovedì alla festa di Natale non erano casuaÃ?­li, sul piatto saranno messi quattro milioni di euro, una cifra che può far comodo al Werder Brema. L’intenzioÃ?­ne è offrire al portoghese un contratÃ?­to di cinque anni a 1,8 milioni di euro (cifra comprensiva di bonus). La soÃ?­cietà  biancoceleste ha fatto nuovi sondaggi con il club tedesco e con Jorge Mendes, il manager del bomÃ?­ber. Almeida è in scadenza a giugno, tra sei mesi si libererà  a parametro zero, il Werder è obbligato a cederlo a gennaio, vuole scatenare un’asta. Su di lui ci sono società  facoltose, ha richieste da mezza Europa, la trattaÃ?­tiva resta difficile: Ã?«Ammetto che stiamo portando avanti delle trattatiÃ?­ve per la cessione del calciatore – ha detto nei giorni scorsi il diesse dei teÃ?­deschi Klaus Allofs – tutto dipenderà  dal valore delle offerte ufficiali che verranno fatteÃ?». La Lazio proverà  l’ultimo assalto nei prossimi giorni, ilprimo è andato a vuoto in estate.

I FATTI – Il rinnovo con il Werder BreÃ?­ma è escluso, Almeida ha interesse a liberarsi, da febbraio in poi sarà  libero di firÃ?­mare per qualsiasi squadra. Un’offerta economica allettante potrebbe però indurlo ad accettare il trasferiÃ?­mento nella prossima finestra di mercato. Ha detto no ad un nuovo matrimonio con il Werder, di recenÃ?­te ha lanciato nuovi segnali d’amore alla Lazio: Ã?«Prenderei in consideraÃ?­zione un’eventuale offerta, la Lazio è una buona squadra e quest’anno sta andando molto beneÃ?». Gli scenari riÃ?­spetto a sei mesi fa sono cambiati, la Lazio a quel tempo era un’incognita,oggi viaggia spedita verso il ritorno in Europa, è molto più appetibile. AlÃ?­meida non ha mai giocato in Italia, la possibilità  di sbarcare in serie A lo incuriosisce. In estate Lotito e Tare volarono a Brema, s’incontrarono con il Werder, non riuscirono a tornare con i contratti firmati. L’operazione saltò per vari motivi, la verità  assoluta non si è mai conosciuta, di cerÃ?­to l’attaccante chiese uno stipendio più alto ed era ancora attratto dalla prospettiva di gioÃ?­care in Champions League.

Fonte: corriere dello sport