Matos: «Dobbiamo imparare a fare punti in trasferta»

matos
© foto www.imagephotoagency.it

Altra sconfitta per l’Udinese ieri sul campo della Fiorentina. Angella: «Nel primo tempo ci hanno messo sotto. Forse è stato sbagliato l’approccio alla gara».

Qualche fischio e diverse critiche. L’Udinese di Delneri incassa la sua sesta sconfitta in questo campionato. Resta ancora salva, a fronte delle due vittorie fin qui conquistate, ma è un aspetto che non fa stare tranquilli i tifosi. Ieri in pochi hanno seguito al squadra a Firenze e già alla fine del primo tempo, sono piovuti sui giocatori sonori fischi.

«Giocare qui è sempre difficile – ha detto a fine partita Ryder Matos. Nella ripresa abbiamo fato cose migliori, e dovremo ripartire da questo e dalla prestazione contro la Sampdoria. Dobbiamo migliorare le nostre prestazioni fuori casa, e portare a casa risultati, almeno qualche pareggio».

Anche il capitano, Gabriele Angella, salva solo la seconda parte della gara. «Nel secondo tempo abbiamo fatto una buona gara. Nel primo tempo la Fiorentina ci ha messo sotto in più di un’occasione. Forse l’approccio alla partita è stato sbagliato. Loro venivano da una sconfitta e noi da una vittoria e questo forse inconsciamente ci ha portato e rendere meno nella prima parte di gara. E così loro hanno fatto un tiro ed un gol, poi il secondo ci ha tagliato un po’ le gambe. Abbiamo però avuto una buona reazione e da qui dobbiamo ripartire, oltre che da quanto di buono fatto contro la Sampdoria».

E domenica alla Dacia Arena arriva la Juventus, un avversario difficilissimo da affrontare soprattutto in questo momento. «La Juve è una grande squadra e non sbaglia mai due partite di fila – prosegue Angella . Per noi però è un’occasione per metterci in luce, soprattutto per i più giovani. Per questo dovremo dare il massimo e giocare al meglio davanti al nostro pubblico».