Ribaltone Milan, ecco il maxi rilancio per Belotti: ora Cairo che fa?

belotti torino
© foto www.imagephotoagency.it

Il Milan avrebbe offerto 75 milioni più Niang per arrivare a Belotti: l’ultima parola passa al Toro, che ora tentenna. L’offerta comincia ad avvicinarsi alle richieste di Cairo

L’accelerata per arrivare a Kalinic, da parte del Milan, potrebbe essere frutto di un depistaggio. Il club rossonero, oltre a tenere in piedi la trattativa con la Fiorentina per l’attaccante croato, continua a sondare il terreno per un top-player, un uomo in grado di spostare veramente gli equilibri, permettendo a Montella di ambire allo Scudetto, un obiettivo che in questo momento non è ancora raggiungibile. Torna prepotentemente d’attualità il nome di Andrea Belotti, il primo nome nella lista di Fassone e Mirabelli. Il Gallo, che ha già cominciato molto bene la stagione con il Toro (buona prova in Coppa Italia contro il Trapani, gara nella quale ha siglato la doppietta), sarebbe la pedina perfetta per il nuovo Milan: giovane, talentuoso e abituato a fare tanti gol.

I rossoneri, secondo La Stampa, hanno tentato l’ultimo clamoroso rilancio di una trattativa che sembrava ormai morta e sepolta. L’offerta è di quelle che fanno perdere la testa e il Toro adesso inizia a vacillare: 75 milioni di euro più il cartellino di Niang, per un affare dal valore complessivo di 90 milioni. Cifra molto vicina ai 100 milioni che il presidente granata Cairo chiede, sia in Italia che soprattutto all’estero. Mihajlovic trema e il Milan sogna, perché spera che l’ultimo maxi rilancio possa essere quello giusto.