Mkhitaryan: «Klopp è stato quasi uno psicologo per me»

Iscriviti
© foto Klopp

Il rapporto con Jurgen Klopp è stato decisivo per la crescita di Henrikh Mkhitaryan. Lo ha confermato lo stesso armeno svelando un simpatico retroscena

Nel corso della sua intervista per Repubblica, Henrikh Mkhitaryan ha raccontato anche del suo rapporto con Jurgen Klopp ai tempi del Borussia Dortmund. Le sue parole

KLOPP – «Per me è stato quasi uno psicologo. Ero molto severo con me stesso, per un errore potevo chiudermi in camera e non parlare con nessuno per due giorni, o staccare il telefono. Mi ha aiutato a raggiungere un maggiore equilibrio, a capire che se hai dato tutto, un errore non conta. Con lui ho giocato al mio livello massimo. Prima di una partita con l’Eintracht, durante un esercizio sui tiri in porta, mi sfidò: “Se fai più di sette gol ti do 50 euro, sennò me li dai tu”. Ovviamente non feci sette gol e gli diedi i 50 euro. Ma il giorno dopo in partita segnai due gol e allora gli dissi: “Mister, ora me li ridai quei 50 euro”. È stata l’unica scommessa che ho fatto in vita mia».