Napoli, da Rodrigo a Rodrigo: tutti i tentativi fatti finora per la prima punta

rodrigo napoli
© foto www.imagephotoagency.it

Ancelotti non lo ammette, ma è da un mese che il Napoli lavora anche per l’acquisto di un grande attaccante centrale

Non poteva confermarlo apertamente Ancelotti. Non poteva in qualche modo svalutare la posizione di Milik e Mertens, che resteranno, parlando apertamente dell’intenzione di acquistare un attaccante centrale. La verità però, è che il Napoli a questa soluzione ci lavora e ci ha lavorato sin dagli albori di questa finestra di mercato.

Le ultime voci vorrebbero Giuntoli di ritorno sull’obiettivo (di lunga data) Rodrigo Machado. E’ proprio con il nazionale spagnolo del Valencia che il Napoli ha fatto il primo tentativo, anzi, addirittura doppio: prima un’offerta da 30+5 di bonus e poi un rilancio da 35+5. Non abbastanza, a fronte della richiesta di 60 che arriva dal Mestalla, ma quanto basta per far capire che prendere una punta sia, checché ne dica Ancelotti, obiettivo primario e non secondario del mercato azzurro. Altro tentativo ufficiale il Napoli l’ha fatto con Zapata: circa 30 milioni di euro più il cartellino d’Inglese la proposta, anche questa respinta al mittente dall’Atalanta per mancanza di sinergia nella valutazione dell’ex clivense. Alla lista si aggiungono i sondaggi per Lukaku e soprattutto per Mauro Icardi: sull’argentino la situazione è diametralmente opposta. Con un’offerta consona e anche conveniente per il valore del giocatore, il Napoli risolverebbe un bel problema all’Inter che non avrebbe motivo di rifiutare. Il punto però è convincere il giocatore, ancora alle prese col suo braccio di ferro personale col club nerazzurro e in attesa di proposte maggiormente allettanti. Il Napoli, dunque, lavora apertamente sulla punta, tenendo sempre aperta la finestra all’ipotesi di una cessione di Insigne.