Olympiacos-Juventus 0-2: pagelle e tabellino

juve
© foto www.imagephotoagency.it

Olympiacos-Juventus, sesta giornata gruppo D Champions League 2017/2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

La Juventus, con il minimo sforzo, conquista l’obiettivo, strappando il pass per gli ottavi di finale di Champions League. E’ bastato un gol per tempo (Cuadrado e il suo sostituto Bernardeschi i marcatori) ai bianconeri per avere la meglio dell’Olympiacos ma non è stato semplice. La Juve dopo il gol dello 0-1 si è seduta sugli allori permettendo all’Olympiacos di restare in partita. I greci hanno avuto tre palle da gol nitide: in due occasioni è stato ottimo Szczesny, in un’altra sono stati i legni a salvare i bianconeri. Allegri si consola con il passaggio del turno e con l’ottima prova della difesa, tornata imperforabile nelle ultime 4 gare. Da rivedere però le prestazioni di Alex Sandro (si salva solo per l’assist dello 0-1) e Dybala, due fantasmi.

OLYMPIACOS-JUVENTUS: CLICCA QUI PER AGGIORNARE

Olympiacos-Juventus 0-2: tabellino

MARCATORI: 15′ pt Cuadrado, 44′ st Bernardeschi (J)

OLYMPIACOS (4-2-3-1):  Proto 6; Elabdellaoui 5, Nikolaou 5, Engels 5, Koutris 5; Romao 6, Tachtsidis 5,5; Pardo 6, Odjidja-Ofoe 6,5 (17′ st Fortounis 6), Sebà 5 (1′ st Marin 6,5); Djurdjevic 6 (25′ st Ben Nabouhane 6). In panchina: Choutesiotis, Botia, Androutsos, Gillet. Allenatore: Lemonis

JUVENTUS (4-2-3-1): Szczesny 7; De Sciglio 6,5, Barzagli 7 (25′ st Rugani 5,5), Benatia 6,5, Alex Sandro 6; Khedira 5,5, Matuidi 7; Cuadrado 6 (39′ st Bernardeschi 6,5), Dybala 4,5 (17′ st Pjanic 6), Douglas Costa 5,5; Higuain 6. In panchina: Pinsoglio, Asamoah, Marchisio, Mandzukic. Allenatore: Allegri

ARBITRO: David Fernandez Borbalan (SPA)

NOTE: AMMONITI: Koutris, Djurdjevic, Nikolau (O); Benatia (J)

OLYMPIACOS – IL MIGLIORE

ODJIDJA 6,5 – All’andata fu uno dei migliori e anche oggi sfodera un’ottima prestazione. Si fa sentire in mezzo al campo e si inserisce con grande costanza. Altra ottima prova del centrocampista belga.

OLYMPIACOS – IL PEGGIORE

ELABDELLAOUI 5 – Soffre, soprattutto nel primo tempo. Quando la Juve decide di spingere nella sua zona, lui va sempre in difficoltà. Si fa beffare da Alex Sandro sull’azione del gol e non riesce a rimediare all’errore.

JUVENTUS – IL MIGLIORE

MATUIDI 7 – Impeccabile! Si traveste da rifinitore dando il via all’azione che porterà al gol dello 0-1 di Juan Cuadrado. Si fa sempre trovare nel posto giusto al momento giusto e non indietreggia mai di un centimetro. Fondamentale in questa Juventus.

JUVENTUS – IL PEGGIORE

DYBALA 4,5 – Rivedibile l’atteggiamento del numero 10. Perde tanti, troppi palloni, anche in zone pericolose del campo e spesso non rincorre l’avversario dopo l’errore. Gara giocata con poca intensità. In Champions rimane a digiuno (non segna da 10 gare). Esce sconsolato al 17’ della ripresa.

Olympiacos-Juventus: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – La Juve soffre anche nel secondo tempo iniziando la ripresa proprio come aveva terminato il primo tempo. I bianconeri resistono ma l’Olympiaco sfiora il pari in due occasioni: nella prima è stato decisivo Szczesny, nella seconda invece sono stati i legni a salvare la Juve. Poi ci ha pensato Bernardeschi, ennesima mossa vincente di Allegri.

45’+3 – Triplice fischio finale: Juve agli ottavi da seconda del girone!

45′ – Tre minuti di recupero.

44′ – Raddoppio della Juventus: Bernardeschi parte da sinistra e si accentra, fulminando Proto con un mancino sul secondo palo.

42′ – Bernardeschi si mette in mostra con un gran tiro da fuori ma Proto respinge.

41′ – Bella azione della Juve che porta alla conclusione Douglas Costa ma la palla finisce alta.

39′ – Ultimo cambio per la Juventus: dentro Bernardeschi e fuori Cuadrado.

37′ – Rischia ancora la Juventus: doppio legno colpito da Ben Nabouhane che di testa anticipa Rugani e colpisce traversa e palo.

36′ – Conclusione da lontano di Cuadrado, parata sicura di Proto.

30′ – Menzione d’onore per Higuain, il primo a lottare, il migliore degli uomini d’attacco.

25′ – Secondo cambio per la Juventus: dentro Rugani, fuori Barzagli. Cambio anche nell’Olympiacos: dentro Ben Nabouhane al posto di Djurdjevic.

20′ – Buone notizie per la Juventus: Barcellona in vantaggio sullo Sporting.

17′ – Secondo cambio nell’Olyimpiacos: dentro Fortounis, fuori Odjidja. Primo cambio per Allegri: fuori Dybala e dentro Pjanic.

15′ – Rischia la Juve su calcio d’angolo con Djurdjevic che controlla un pallone in area ma viene anticipato da Matuidi.

13′ – Seconda grande occasione per l’Olympiacos: Tachtsidis in verticale per Marin che si presenta da solo contro Szczesny ma il portiere polacco chiude molto bene lo specchio della porta al tedesco.

12′ – Pardo se ne va ad Alex Sandro e crossa forte al centro ma Szczesny blocca senza problemi.

10′ – Si è ripreso Benatia. Ammonito Nikolau che ha fermato con il braccio Higuain che stava per andargli via a campo aperto.

7′ – Rischia Djurdjevic, già ammonito, per un colpo su Benatia. Il marocchino resta a terra per il colpo alla caviglia.

4′ – La Juve sbaglia il tempo del pressing e Benatia è costretto a stendere Djurdjevic a metà campo. Ammonizione per il marocchino.

1′ – E’ iniziata la ripresa. Si riparte dallo 0-1 firmato Cuadrado. Primo cambio della gara: dentro Marko Marin e fuori Sebà.

SINTESI PRIMO TEMPO – La Juventus si ‘accontenta’ del minimo indispensabile. I bianconeri hanno accelerato in una sola occasione e hanno trovato il vantaggio sull’asse Matuidi-Alex Sandro-Cuadrado. L’Olympiacos ha provato ad aggredire i portatori di palla bianconeri ma la Juve, nonostante l’assenza di Pjanic, ha fatto girare bene il pallone. La squadra di Allegri però ha avuto il demerito di ‘accontentarsi’ del vantaggio e di sedersi sugli allori lasciando campo ai greci nel finale.

45′ – Duplice fischio di Borbalan per la fine del primo tempo: Olympiacos-Juve 0-1. Decide Cuadrado. In questo momento la Juve sarebbe qualificata agli ottavi.

44′ – Problemino per Benatia che zoppica ma sembra poter continuare.

43′ – Ammonito Djurdjevic per proteste.

42′ – Olympiacos vicino al pari: colpo di testa di Nikolau, sponda per Djurdjevic che da pochi metri colpisce di testa ma Szczesny è decisivo e salva con i piedi.

41′ – Errore di DybalaOdjidja ne approfitta e crossa al centro ma Benatia allontana.

37′ – Higuain si gira in un fazzoletto, in area, e calcia, ma la conclusione del Pipita viene deviata in angolo da Nikolau. La Juve non riesce ad approfittare del corner.

32′ – Ammonito Koutris per un’entrata su Cuadrado.

28′ – Errore di Nikolaou in fase di impostazione, Douglas Costa non riesce a sfruttare l’occasione.

25′ – Passaggio in verticale di Higuain per Cuadrado, il colombiano viene anticipato da Proto.

22′ – La Juve controlla la gara, inesistente, fino a questo momento, la reazione dell’Olympiacos.

15′ – Vantaggio della Juventus: ottima giocata di Alex Sandro sulla sinistra, il brasiliano si inserisce sulla fascia sfruttando un bel passaggio di Matuidi e mette un pallone facile facile per Cuadrado che non sbaglia il tap-in. Gol simile a quello realizzato propio da Cuadrado, su assist di Alex Sandro, in un derby contro il Torino.

11′ – Conclusione dalla distanza di Elabdellaoui, parata di Szczesny in due tempi.

7′ – De Sciglio vede e serve Dybala che si accentra e calcia col mancino ma Proto respinge ottimamente. Prima occasione per la Juve.

4′- Buono spunto di Pardo sulla destra, calcio d’angolo per l’Olympiacos. Nulla di fatto dalla bandierina.

1′ – Fischio d’inizio di Borbalan: è iniziata la gara tra Olympiacos e Juventus.

Le squadre stanno per entrare in campo. A tra poco con il fischio d’inizio di Olympiacos-Juve.

Diretta live dalle ore 20.45

Olympiacos-Juventus: formazioni ufficiali

Tutto in una notte! La Juventus si gioca le possibilità di accedere agli ottavi di finale di Champions League nell’ultimo turno. La sesta giornata del gruppo D metterà di fronte, ad Atene, allo stadio Karaiskakis, Olympiacos e Juventus. I bianconeri hanno 8 punti, lo Sporting 7 e i greci 1 (primo aritmeticamente il Barcellona, già qualificato con 11 punti) si qualificheranno agli ottavi (da secondi) battendo l’Olympiacos, oppure con un pari o una sconfitta se lo Sporting non dovesse fare bottino pieno al Camp Nou. Emenike, Kapino, Carcela-Gonzalez, Zdjelar sono gli indisponibili nelle fila dei greci; Allegri invece deve rinunciare a Chiellini, Howedes, Pjaca e Lichtsteiner (lo svizzero non è stato inserito in lista Champions). Seguite con noi la sfida, con tutti gli aggiornamenti e la diretta live di Olympiacos-Juventus.

OLYMPIACOS (4-2-3-1):  Proto; Elabdellaoui, Nikolaou, Angels, Koutris; Romao, Tachtsidis; Pardo, Odjidja-Ofoe, Sebà; Djurdjevic. In panchina: Choutesiotis, Botia, Androutsos, Gillet, Fortounis, Marin, Ben Nabouhane. Allenatore: Lemonis

JUVENTUS (4-2-3-1): Szczesny; De Sciglio, Barzagli, Benatia, Alex Sandro; Khedira, Matuidi; Cuadrado, Dybala, Douglas Costa; Higuain. In panchina: Pinsoglio, Rugani, Asamoah, Pjanic, Marchisio, Bernardeschi, Mandzukic. Allenatore: Allegri

ARBITRO: David Fernandez Borbalan (SPA)

Olympiacos-Juventus: probabili formazioni e pre-partita

Emenike, Kapino, Carcela-Gonzalez, Zdjelar non saranno della partita. Nella Juventus assenti Giorgio Chiellini, Lichtsteiner (non inserito in lista Champions), Benedikt Howedes e Marko Pjaca. Allegri deve fare i conti con i problemi dell’ultimo minuto occorsi a Buffon e Pjanic: il primo ha un problema al polpaccio, il secondo un problema muscolare. Entrambi sono a rischio per la gara di Atene: pronti Szczesny e Marchisio. In difesa spazio a Benatia e Barzagli centrali. Torna dal 1′ minuto Alex Sandro. Panchina per Cuadrado e Mandzukic. Nell’Olympiacos probabile 4-3-3 con ElabdellaouiKoutris sulle fasce in difesa, Gillet a rafforzare la mediana e Sebà e Pardo al fianco di Djurdjevic in attacco.

Olympiacos (4-3-3):  Proto; Elabdellaoui, Cissè, Angels, Koutris; Gillet, Romao, Odjidja-Ofoe; Sebà, Djurdjevic, Pardo. In panchina: Choutesiotis, Nikolau, Androutsos, Tachtsidis, Fortounis, Marin, Ben Nabouhane.

Juventus (4-3-2-1): Szczesny; De Sciglio, Barzagli, Benatia, Alex Sandro; Matuidi, Marchisio, Khedira; Douglas Costa, Dybala; Higuain. In panchina: Buffon, Rugani, Asamoah, Pjanic, Mandzukic, Cuadrado, Bernardeschi.

Le parole di Lemonis, allenatore dell’Olympiacos, ha parlato così in conferenza stampa: «Siamo in una situazione un po’ particolare, visto che giocheremo senza un obiettivo in particolare, però, dovremo comunque entrare in campo concentrati e fare la miglior partita possibile. Cambierò qualcosa dello stile e della filosofia della mia squadra domani, tenendo comunque conto che a seguire ci sarà il campionato. Abbiamo visto Napoli-Juventus e ammetto che, nonostante quella azzurra sia una squadra che ci piace, ha pesato la maglia dei bianconeri. La Juventus, d’altronde, può battere davvero chiunque. Ha una buonissima squadra e sono convinto che, domani, scenderà in campo con un atteggiamento offensivo per ottenere la qualificazione. Noi, d’altro canto, cercheremo di cogliere impreparato il nostro avversario, sulla falsariga di quanto fatto contro il Barcellona. Le condizioni di Ofoe ed Emenike? Ofoe è stato convocato, mentre per Emenike valuterò stasera a seguito dell’allenamento. Chi toglierei alla Juve? Tutti e undici».

Queste le parole di Pardo, attaccante dei greci: «Fare due gol alla prima partita di Champions League è stato molto bello: vorrei ripetere quella prestazione e magari riuscire a segnare anche domani. La Champions è una competizione importante e vogliamo concluderla bene. Anche se non possiamo andare avanti in Champions, per noi sarebbe molto importante fare i tre punti domani contro un grande avversario come la Juventus, davanti ai nostri tifosi».

Le dichiarazioni di Max Allegri alla vigilia: «Ci giochiamo il primo obiettivo della stagione. E’ una partita da dentro o fuori. I black out ad inizio stagione? Sono stati utili, sbagliare serve per crescere e per non ricadere negli stessi errori. Il campionato? Avevo detto che eravamo da quarto posto perché era quello che diceva la classifica. Ora siamo migliorati. La formazione? Higuain sarà in campo, mentre Buffon e Pjanic sono in dubbio. Poi deciderà se toccherà a Rugani oppure a De Sciglio. Domani o vinciamo o rischiamo di uscire dalla competizione: è una gara piena di responsabilità. E’ una partita complicata perché veniamo dallo sforzo di Napoli. A Siviglia due anni fa lasciamo il primo posto perché andammo in campo in maniera allegrotta e domani l’Olympiacos ci terrà a chiudere bene il girone anche se è eliminata e ha fatto un solo punto e dovremo scendere in campo con grande rispetto per l’avversario senza pensare a quello che succede a Barcellona».

Queste invece le parole di Andrea Barzagli: «Stiamo bene, le vittorie come quella di Napoli fanno bene a tutti. Siamo serene e concentrati sulla gara. Le tante chiacchiere che ci sono state ultimamente? La nostra forza è sempre stata il gruppo, per il resto si tratta di notizia infondate. Abbiamo sempre la stessa mentalità, fa parte del dna di questo club. Venerdì abbiamo giocato una partita dura, giocando una grande partita. Quella gara deve darci la giusta spinta per affrontare un periodo così tosto. Come sempre però è importante avere voglia di correre e di sacrificarsi. Nelle ultime partite comunque abbiamo fatto molto bene. Anche per gli attaccanti è meglio quando non si prendono gol: alla squadra fa molto bene vedere i giocatori offensivi che si sacrificano. Si diventa più solidi così».

Olympiacos-Juventus: i precedenti del match

Il bilancio complessivo negli 11 precedenti tra Olympiacos e Juventus vede in vantaggio netto i bianconeri: 7 vittorie Juventus, 2 pareggi e 2 vittorie Olympiacos, a cui corredo il bilancio delle reti è nettamente in favore del club piemontese, un netto ed evidente 23-9. Passando in rassegna soltanto i confronti sul terreno greco, Juve rimane ancora in vantaggio dopo 5 sfide: 2 vittorie Juventus, 2 pari ed una vittoria Olympiacos, registrata nell’ultima partita ad Atene, valida per la Champions League 2014-15, grazie al gol di Kasami.

Olympiacos-Juventus: l’arbitro del match

Sarà David Fernandez Borbalan a dirigere la sfida tra Olympiacos e Juventus, sesta giornata del gruppo D di Champions League. Il fischietto spagnolo sarà coadiuvato dagli assistenti Raul Cabanero e Diego Barbero Sevilla, dagli addizionali Javier Estrada e Juan Martinez Munuera e dal quarto uomo Miguel Martínez. Un precedente tra Barbalan e la Juventus: vittoria per 2-0 contro lo Shamrock Rovers nei preliminari di Europa League, nel 2010/2011. L’arbitro spagnolo ha un altro precedente con una squadra italiana: Roma-CSKA 5-1 nel 2014.

Olympiacos-Juventus Streaming: dove vederla in tv

Qui le informazioni complete: Olympiacos-Juventus Streaming gratis e diretta tv: dove vederla. La partita andrà in onda a partire dalle ore 20.45 in diretta sulle frequenze in digitale terrestre di Mediaset Premium Sport. Non solo, perché Olympiacos-Juventus sarà trasmessa in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOsAndroid e Windows Mobile tramite app Premium Play.