Connettiti con noi

Calcio Estero

Tottenham-Chelsea, Paratici-Lukaku e il mismatch che poteva cambiare la storia

Pubblicato

su

risultati e classifica premier league

Nell’estate del 2019 lo scambio sfiorato tra Lukaku e Dybala, voluto da Paratici, che avrebbe potuto cambiare la storia di Juve, Inter e dei protagonisti

Il calendario di Premier League offre un importante big match nel prossimo weekend. Derby di Londra tra Tottenham e Chelsea, domenica prossima alle ore 17.30. Un match che vedrà un mismatch interessante, quello tra Paratici-Lukaku. Entrambi protagonisti in questi anni nella nostra Serie A, il primo da dirigente della Juventus, il secondo da attaccante dell’Inter. In pochi forse ricordano quello che stava per accadere ormai oltre due anni fa. Un evento che avrebbe potuto modificare la loro storia personale e forse la storia recente delle due squadre. Nell’estate del 2019, Romelu Lukaku chiese al Manchester United di lasciarlo andare. Non si sentiva a suo agio a Old Trafford, aveva bisogno di una nuova esperienza. E fu battaglia aperta tra due vecchi amici: Fabio Paratici e Beppe Marotta. Il primo ds della Juventus, il secondo amministratore delegato dell’Inter. Entrambi avevano posato gli occhi sul gigante belga, ritenuto elemento fondamentale per migliorare i rispettivi attacchi.

Lo scambio che poteva cambiare la storia di Paratici-Lukaku e non solo

La Juventus si interrogava sull’efficienza di Cristiano Ronaldo e sul suo ruolo in campo ma anche sul suo ideale compagno di reparto. Gonzalo Higuain era stato mandato via, e stava per partire Paulo Dybala. Nelle idee di Paratici infatti c’era un attacco con Romelu Lukaku e Cristiano Ronaldo. CR7 ha sempre fatto bene con una punta come Benzema al suo fianco, che si è spesso sacrificato per il portoghese e gli ha aperto tantissimi spazi. Nelle idee juventine proprio l’idea di provare a ripetere quanto fatto a Madrid (seppur Romelu avesse caratteristiche diverse da Karim) però il belga avrebbe dovuto calamitare su di sé le difese avversarie, aprendo i varchi per CR7. L’affare era quasi concluso. Perché è saltato? Per il rifiuto di Paulo Dybala, contropartita scelta dallo United e dalla Juve per chiudere l’accordo. L’argentino non voleva lasciare la Juve e non voleva farlo per lo United. E dopo il rifiuto al Tottenham arrivò anche il no ai Red Devils. E così Romelu andò all’Inter, arrivando secondo al primo anno e primo alla sua seconda esperienza nerazzurra, interrompendo il dominio bianconero che durava da 9 anni. E Paratici, pochi mesi dopo, fu licenziato. Andando così al Tottenham. Romelu ora è al Chelsea. Domenica si ritroveranno da avversari. Chissà se ripenseranno a quella notte di agosto del 2019 che avrebbe potuto cambiare i loro destini e quelli di Inter e Juventus…