Parma, Ghirardi: «Nessun litigio con Cassano, su Parolo…»

© foto www.imagephotoagency.it

CALCIOMERCATO PARMA GHIRARDI CASSANO PAROLO BELFODIL SANSONE – Tommaso Ghirardi ha voluto fare il punto sugli argomenti più importanti, partite a parte, del suo Parma. Il presidente della formazione emiliana, mai stata così in alto durante la sua gestione, ai microfoni dei colleghi di Sport Mediaset ha fatto capire che il suo rapporto con Antonio Cassano non è affatto burrascoso, con Ghirardi che ha fatto capire che la stampa ha giocato molto sulla chance di rivedere FantAntonio alla Sampdoria.

TUTTO OK – «Con Cassano non abbiamo mai litigato, non c’è stato alcun disguido – ha esordito Ghirardi . Voglio continuare il rapporto con Antonio, non l’ho mai messo in discussione. Lui è stato contattato da altri club ma noi non l’abbiamo mai messo sul mercato. È stata usata la sua voglia di tornare un domani al Genova. Alla Sampdoria si è trovato molto bene e la sua famiglia è lì. Non siamo abituati nel mondo del calcio ad avere dichiarazioni così nitide e chiare, ma lui è stato molto sincero e onesto. Ho apprezzato la sua spontaneità, era stato illuso di poter tornare in una città a cui è legato. Cassano, però, si trova benissimo a Parma, la sua prestazione in Coppa Italia è stata molto buona».

PAROLO NO – Ghirardi ha parlato anche della permanenza al Parma di un’altra stella come Marco Parolo: «Ci hanno chiamato in tanti, ma non nego che mi piacerebbe tenerlo. Sarei orgoglioso di tenere un giocatore al Mondiale, mi piacerebbe trattenerlo. Al momento non so se venderò qualcuno e chi venderò. Di Saponara ne ho parlato con Galliani prima che iniziasse il mercato, poi non ne ho più discusso. Ne parleremo, abbiamo investito soldi importanti sulla comproprietà. Sentirò Galliani per sentire le sue intenzioni».

SANSONE E BELFO – Si chiude con il futuro di Nicola Sansone e con la decisione sull’eventuale trasferimento di Ishak Belfodil: «Dei nostri giocatori se ne parla sempre tanto. A Sansone sono stati interessati diversi club tra cui il Sassuolo. Noi, però, vogliamo mantenere l’assetto della squadra e non vogliamo vendere. Per noi è un onore che anche squadre importanti della Bundesliga lo vogliano. Belfodil? Lui lo scorso anno era considerato un giocatore molto importante e ora non possiamo darlo in prestito a una squadra qualsiasi. Non è una strategia corretta, non siamo propensi ad avallare prestiti a qualsiasi club».