PSG, Beckham generoso per ragioni fiscali?

© foto www.imagephotoagency.it

CALCIOMERCATO PSG BECKHAM – La genuinità della decisione di David Beckham di devolvere in beneficenza l’ingaggio che percepirà nei prossimi cinque mesi dal Paris St Germain è stata recentemente messa in discussione in Francia: stando a quanto riportato da Le Parisien, il calciatore inglese avrebbe rinunciato a 800 mila euro al mese per evitare di pagare qualsiasi imposta francese. Il fatto che la sua famiglia sia rimasta a Londra e la durata del suo contratto non sarebbero casuali: con i guadagni della moglie Victoria, lo famiglia Beckham guadagna 30-35 milioni di euro all’anno, per cui per evitare di essere vessati dalla tassazione francese, lo Spice Boy avrebbe concordato per un contratto inferiore ai sei mesi (che permette di mantenere il domicilio fiscale a Londra) ed un ingaggio minimo di 2 mila e 200 euro lordi al mese, obbligatori per giocare a calcio a livello professionistico e sufficienti per evitare una tassazione sui guadagni complessivi annuali.