Rinnovo Donnarumma, ultimatum del Milan: una risposta entro il 13 giugno

donnarumma milan
© foto www.imagephotoagency.it

Rinnovo Donnarumma, il Milan impone un ultimatum: attende una risposta dal portiere e dal suo procuratore Raiola entro il 13 giugno

L’estate sta arrivando, ma gli impegni per Gigio Donnarumma restano pressanti. Tutti a tinte azzurre. Prima la doppia sfida con la Nazionale maggiore, con tanto di maglia da titolare questa sera nell’amichevole contro l’Uruguay prima di affrontare il Liechtenstein con in palio tre punti sulla strada per il Mondiale di Russia 2018. E poi gli Europei a Cracovia con l’Under 21 di Gigi Di Biagio, selezione di cui sarà uno degli indiscussi protagonisti. Tra il ritorno dalla sfida di Udine e la partenza per la rassegna continentale, un paio di giorni appena. Giusto lunedì e martedì della prossima settimana. Quando il Milan, dal suo precoce talento, attende un’importante risposta. Quella relativa al rinnovo – con annesso sostanzioso adeguamento – del contratto.

L’ultimatum, insomma, è fissato per il 13 giugno, una mossa che farà piacere al popolo rossonero. Una cui rappresentanza giusto ieri ha fatto recapitare il proprio pensiero alla dirigenza sotto forma di maxi striscione sotto la sede: “Non si accettano ricatti… avanti così A.C. Milan“. Chiaro il riferimento alla vicenda del rinnovo di Donnarumma, ancora più chiaro il rimando alle mosse del suo procuratore Mino Raiola. Attualmente a Dortmund per valutare un eventuale futuro di Balotelli al Borussia, ma ben presto chiamato a dare una risposta al Milan sul contratto del portierone in scadenza nel 2018…