Ritiro o libera uscita? Decide Delneri

delneri udinese
© foto www.imagephotoagency.it

La dirigenza bianconera ha affidato al tecnico la decisione se la sera far rientrare i giocatori a casa o tenere tutti in ritiro. Valuterà lui giorno per giorno.

Tre partite in pochi giorni per sapere se l’Udinese è in grado di sostenere il campionato di Serie A o se si rendono necessari cambiamenti drastici.

Domenica la Juventus, poi mercoledì la trasferta a Sassuolo e ancora l’Atalanta alla Dacia Arena la domenica successiva. Visti così sembrano uno scontro proibitivo, una lotta per la salvezza e una partita in cui si richiedono ai giocatori determinazione e carattere, ma soprattutto la dimostrazione di esserci.

Un trittico quindi che va affrontato con assoluta serietà e per questo la società sta valutando ancora anche oggi l’idea del ritiro anticipato. Dopo l’allenamento di ieri pomeriggio, infatti, la dirigenza bianconera si è confrontata con il tecnico Gigi Delneri a cui ha affidato il compito di decidere se i giocatori la sera possono tornare alle rispettive case, o se si devono fermare e rimanere assieme, uniti, creare gruppo per dimostrare di poter lottare alla pari con le avversarie che si trovano a doversi giocare la permanenza in Serie A.

Oggi i giocatori si ritroveranno per il consueto allenamento e a quel punto, probabilmente, il tecnico di Aquileia informerà i giocatori delle sue decisioni.

Ieri intanto è arrivato un provvedimento disciplinare da parte del giudice sportivo nei confronti della squadra. L’Udinese infatti è stata multata per “per avere ingiustificatamente causato il ritardato inizio della gara di circa tre minuti” e dovrà quindi pagare una ammenda di 2500 euro.