Roma: braccio di ferro per Benatia, fatta per Emanuelson

© foto www.imagephotoagency.it

Le ultime sui possibili affari della società giallorossa per la prossima stagione.

CALCIOMERCATO ROMA – Ci si sta preparando ad un braccio di ferro in casa Roma per quanto riguarda il futuro di Mehdi Benatia. La società giallorossa, che a breve potrebbe ricevere una proposta di 37,5 milioni di euro dal Manchester City per il difensore marocchino, che lì percepirebbe un ingaggio di 4 milioni di euro, ora va di fretta, consapevole di dover programmare la prossima stagione ed il ritorno in Champions League. Per la sostituzione di Benatia si sta pensando a Basa (Lille) e Balanta (River Plate), per i quali potrebbero essere investita una parte delle risorse in arrivo dall’Inghilterra. Meno complicata la situazione di Gervinho, che ha chiesto 3 milioni di euro di ingaggio, ma si potrebbe arrivare a 2,8 milioni con i bonus.

LE ALTRE TRATTATIVE – Nel frattempo sta arrivando Urby Emanuelson per rinforzare la fascia sinistra: nei prossimi giorni verrà definita la durata del contratto. L’esterno, che arriverebbe da svincolato dopo l’esperienza al Milan, ha chiesto un triennale, ma la Roma gli ha offerto un biennale e solo a patto che riduca l’ingaggio arrivando a 1,5 milioni di euro. Una formalità, visto che ha già superato le visite mediche. Quest’operazione non esclude l’arrivo di un altro terzino, soprattutto perché Dodò sarà ceduto in prestito. Il sogno è Adriano dal Barcellona, ma Luis Enrique ha bloccato la cessione. Con 10 milioni di euro la situazione potrebbe cambiare, ma è più facile arrivare ad Ivan Strinic del Dnipro per 1 milione di euro.

L’ACCELERAZIONE – Intanto il direttore sportivo Walter Sabatini è arrivato a Milano con il direttore generale Baldissoni per chiudere la pratica attaccante: secondo “La Gazzetta dello Sport”, in ribasso Cerci, stabili Lens, Aubameyang e Douglas Costa. Si parla di Markovic del Benfica, ma in pole c’è Ferreira Carrasco, con il quale c’è l’accordo. Serve, però, quello con il Monaco, che ancora manca: sono stati offerti 3,5 milioni di euro a fronte di una richiesta di 5. Uçan, invece, non sarà una “meteora”, perché il turco non sarà girato in prestito ma verrà inserito nella rosa di Garcia.