Sampdoria, Rossi: “Dimenticare vittoria su Pescara”

© foto www.imagephotoagency.it

SAMPDORIA ROSSI – In vista della sfida di campionato sul campo del Torino, Delio Rossi ha ammesso di voler testare la capacità dei suoi ragazzi di mettere alle spalle le partite giocate. Il tecnico della Sampdoria ha fatto capire di non voler vedere in campo una squadra rilassata, dopo il roboante 6-0 rifilato al Pescara durante lo scorso weekend di campionato: “Tutte le squadre che stanno nella parte destra della classifica sono dirette concorrenti per la salvezza. Sono curioso di vedere se la squadra ha dimenticato il 6-0. Vincere ti dà autostima, ma ogni partita ha storia a sè. De Silvestri ha preso soltanto una botta, Palombo invece ha fatto allenamento differenziato in via precauzionale. Ogni partita per me è un test. Bisogna viverle come dei test, andare a giocare con la mente serena e con l’ atteggiamento giusto. Tutte le squadre possono metterti in diffcoltà, dipende come vengono affrontate le partite. Ventura? E’ un allenatore bravo e navigato, lo dimostra la sua carriera. E’ bravo anche perchè si fa comprare i giocatori in funzione di un certo tipo di gioco. Le mosse sul mercato? E’ stato sicuramente un mercato particolare. L’importante è che sia finito, perchè crea sicuramente delle turbative ai giocatori. Abbiamo dato la possibilità di andare a chi ha chiesto di esser ceduto. E’ arrivato Sansone che viene a colmare il ruolo della seconda punta e questo ragazzo argentino, che però va bene più per il futuro che per il presente. Fa piacere che i miei giocatori siano corteggiati. Se Poli e Icardi hanno degli spasimanti vuol dire che stanno facendo bene con la Samp. Sono ragazzi intelligenti e sanno che il loro futuro dipende da quello che fanno in blucerchiato. Sansone? Ci sono giocatori che si buttano a corpo morto e certi giocatori che devono capire dove sono capitati. E’ più nella seconda situazione. I due ragazzi che sono arrivati hanno messo davanti a tutto la Sampdoria.