Serie A, 28^ giornata: Genoa – Juventus, pagelle

© foto www.imagephotoagency.it

SERIE A GENOA JUVENTUS PAGELLE –  In programma domenica alle 20:45 allo stadio “Luigi Ferraris” il posticipo tra Genoa e Juventus, gara valida per la 28esima giornata del campionato italiano di Serie A 2013/14. Una sfida contro la prima della classe per i liguri, che devono riprendere il cammino in campionato dopo il passo falso in casa del Chievo Verona, mentre la Juventus vuole riconquistare i tre punti dopo il pareggio in Europa League contro la Juventus. Di seguito vi proponiamo le pagelle dell’incontro, a cura della redazione di CalcioNews24.com: 

GENOA

 

Perin 6 Mai veramente impegnato dalle conclusioni dei bianconeri, che oggi hanno vissuto scarso feeling con la porta avversaria. Nulla può sul calcio di punizione di Pirlo che vale la sconfitta.  

De Maio 7 Prestazione super per il centrale ex Brescia, che si incolla su Llorente e battendolo proprio sulla sua caratteristica principale, l’imponenza atletica. 

Burdisso 6 Prestazione senza infamia nè lode per il centrale ex Roma.

Marchese 6 In coppia con Antonelli sembra disinnescare la forza bianconera sul versante destro di gioco,. 

Motta  6 Praticamente assente nel primo tempo, trova metri e occasioni con il passare del tempo: vicinissimo al gol dell’ex con il diagonale del minuto 55 a lato. 

Matuzalem 7 Non la trappola che tutti si aspettavano su Pirlo, ma grande esperienza in entrambe le fasi di gioco, faro del centrocampo genoano con giocate di egregia fattura.

Sturaro 6,5 La diga su Pogba funziona per trenta minuti, in maniera egregia, poi qualche errore di troppo non capitalizzato dalle ripartenze bianconere.

Bertolacci 7,5 Migliore in campo della formazione ligure, praticamente dappertutto per l’intero arco del match: spara male, però, l’occasione da gol per il vantaggio, calciando forte tra le mani di Buffon. 

Antonelli 6,5 Spinta costante durante il primo tempo, permettendo gli appoggi delle sponde rossoblù, meno presente in occasione del secondo tempo.

Sculli 6 Corsa e impegno per tutti i 90 minuti, è in ottima condizione fisica.

Gilardino 6 Ammonito dopo venti minuti di gioco, rischia diverse volte il secondo cartellino, eccedendo nelle proteste con Mazzoleni. Ma è il totem dell’attacco ligure, ingaggiando un duello con la difesa bianconera per tutto il tempo in cui è in campo.

Calaiò 5 Entra per sostituire Gilardino nell’ultima mezz’ora di gioco, fallisce la migliore delle occasioni calciando centrale il calcio di rigore parato da Buffon.

 

JUVENTUS

Buffon 7 Spettatore non pagante nei primi 45 minuti di gioco, salva il risultato in occasione del tiro ravvicinato di Bertolacci parato in extremis. Poi, nel momento del bisogno, si esalta parando il calcio di rigore di Calaiò con meno di venti minuti da giocare. 

Bonucci  6,5 Disinnesca pienamente Gilardino, preciso e attento nella chiusure difensive. Sopra la sufficienza.

Caceres  6 La retroguardia bianconera tiene, nonostante l’assenza di Barzagli.

Chiellini 7 A sorpresa titolare per il forfait di Barzagli, visto che avrebbe dovuto riposare in vista di giovedì, regala una grande prestazione per costanza ed efficacia.

Lichtsteiner 5,5 Antonelli non gli lascia il consueto spazio per le scorribande sulla fascia destra, lo svizzero si limita al compitino. 

Vidal 5 Assente per larghi tratti del match, con Conte che lo rimprovera più di una volta per non tenere la posizione richiesta. Disattento in occasione del tocco di mano che porta al rigore per i rossoblù. 

Pirlo 6,5 Matuzalem gli lascia un po’ di respiro, ma tiene una posizione molto bassa durante larghe fasi del match. Sfrutta l’unica occasione che ha, con un calcio di punizione straordinario che vale lo 0-1 e forse mezzo scudetto. 

Pogba 6,5 Indisponente durante la prima mezz’ora di gioco, di punto in bianco si trasforma regalando giocate strordinarie, tra cui il tacco per Osvaldo. 

Asamoah 6 Non la migliore giornata per gli esterni bianconeri, sempre ben raddoppiati in fase offensiva dagli avversari, trovando così poco spazio per le incursioni. 

Llorente 5,5 Sempre prezioso nel far salire la squadra con le sponde sfruttando la forza fisica, tuttavia De Maio gli si incolla addosso senza concedergli nulla

Osvaldo  6 Buona prestazione, avrebbe meritato la gioia del gol viste le due reti annullate per fuorigioco, di cui una ingiustamente: l’intesa con Llorente necessita sicuramente di un miglioramento per le prossime sfide. 

Quagliarella s.v.

Padoin s.v.

Isla s.v.

 

TABELLINO – Di seguito il tabellino della sfida:

Genoa 0-1 Juventus 

Marcatori: Pirlo 88′

Genoa (3-5-2): Perin, De Maio, Burdisso, Marchese, Motta, Matuzalem, Sturaro, Bertolacci, Antonelli, Sculli, Gilardino (Calaiò dal 63′). Allenatore: Gian Piero Gasperini.

Juventus (3-5-2): Buffon, Bonucci, Caceres, Chiellini, Lichtsteiner (Isla dal 83′), Vidal (Padoin dal 83′), Pirlo, Pogba, Asamoah, Llorente, Osvaldo (Quagliarella dal 78′). Allenatore: Antonio Conte.

Ammoniti: De Maio, Sturaro, Sculli, Gilardino, Vidal, Pogba.

Arbitro: Mazzoleni.