Connettiti con noi

Inter News

Serie A, ecco come ripartirebbe la corsa scudetto tra Juve, Lazio e Inter

Redazione CalcioNews24

Pubblicato

su

La Gazzetta dello Sport prova ad immaginare come ripartirebbe la corsa scudetto tra Juve, Lazio e Inter dopo la lunga sosta

La Gazzetta dello Sport immagina come riprenderebbe la corsa scudetto tra Juve, Lazio e Inter dopo la lunghissima pausa dettata dal Coronavirus. La classifica, prima dello stop, recitava: Juventus 63, Lazio 62, Inter 54 (ma con una partita in meno).

STATO DI RIPARTENZA – Conte avrà sfruttato questa pausa per studiare un piano per inserire al meglio Eriksen, trasformando il danese da problema a soluzione. La sosta forzata ha penalizzato più di tutti la Lazio, interrotta nella sua corsa impetuosa. La Juventus si era ripresa la testa del campionato, ma aveva fatto dieci passi all’indietro in Champions League.

INFORTUNI E RECUPERI – Sarri potrà contare su Chiellini e Khedira ma dovrà valutare gli effetti che il Coronavirus ha avuto su Dybala, Rugani e Matuidi. Da agosto potrebbe rientrare anche Demiral. La Lazio continuerà a fare a meno di Lulic ma è quasi scontato pensare il ritorno di Lucas Leiva. Per Conte tutti arruolabili, compresi Sensi e Asamoah.

SU CHI PUNTARE – Conte non potrà fare a meno di Sensi, apparso in ombra e in confusione dopo lo strepitoso inizio di stagione. Lui più un Lautaro non distratto dalle voci di mercato potrebbero far svoltare i nerazzurri. La Lazio dovrà contare sui soliti 13-14 giocatori (fortissimi) mentre Sarri è aggrappato a Cristiano Ronaldo.

CALENDARIO – La gara in meno con la Samp è decisiva: vincerla, per l’Inter, vorrebbe dire accorciare la classifica verso l’alto e mantenere vivi i sogni scudetto, anche perché in calendario resta ancora lo scontro diretto Juve-Lazio. Però il fatto di giocare a porte chiuse potrebbe penalizzare proprio i nerazzurri più di altri, vista la grande costanza del pubblico nerazzurro al Meazza. La Juve ha davanti a sé un calendario abbastanza agevole: le partite molto difficili saranno due, contro l’Atalanta e contro la Lazio, tra la 32a e la 34a. Quello potrebbe essere lo snodo decisivo per lo scudetto.

Advertisement