Serie A, Palermo – Atalanta 1-2: la sintesi

© foto www.imagephotoagency.it

SERIE A PALERMO ATALANTA – Colpaccio esterno dell’Atalanta, che sbanca il campo del Palermo e inverte una striscia negativa che rischiava di rovinare una classifica inizialmente positiva.

Partono meglio i padroni di casa, che cingono d’assedio la metà campo ospite e cercano la porta all’11’, con un tiro da fuori di Donati che lambisce l’incrocio dei pali. Al 16′ Bonaventura in contropiede mette i brividi ai rosa, che due minuti dopo ci riprovano con Fabbrini, poco convinto nella conclusione. Ancora Bonaventura, stavolta in contropiede, costringe Sorrentino alla prima parata, ma è dall’altra parte che rischia di sbloccarsi il risultato, con Consigli che vola a deviare in angolo la zuccata di Boselli. Nel finale di frazione, un altro argentino, Parra, impegna ancora Sorrentino, sempre su azione di contropiede.

Nella ripresa c’è una partenza-sprint da entrambe le parti, con gol sfiorati sia per parte palermitana che per parte atalantina, ma la gara si sblocca grazie alle intuizioni di Colantuono, che manda in campo Denis e viene ringraziato dall’argentino con il gol dell’1-0: fuga del Tanque, scarico per Radovanovic che colpisce in pieno la traversa, irrompe Carmona che insacca. Il gol subito è una scossa negativa per il Palermo, che perde la testa e subisce il raddoppio in contropiede con il solito Denis, che sfrutta l’errore di Munoz e batte Sorrentino. I rosanero si gettano in avanti a testa bassa, tentano le carte Dybala e Formica, e trovano il gol della bandiera a otto minuti dalla fine: l’ex Blackburn serve Nelson, che trova l’inutile gol dell’1-2.