Shakhtar Donetsk Inter, Conte si aggrappa a Lukaku che insegue il record di CR7

Iscriviti
© foto Romelu Lukaku

Questa sera l’Inter scenderà in campo contro lo Shakhtar Donetsk in una partita che non può fallire: Conte si aggrappa a Lukaku

Antonio Conte non vuole ripetere i vecchi inciampi: non è più concesso sbagliare strada. Questa sera contro lo Shakhtar Donetsk la vittoria è fondamentale per non mettere in salita un girone di Champions a dir poco difficile. Per cercare i tre punti Conte si affiderà, come sempre, a Romelu Lukaku.

Da inizio stagione in 9 partite il belga l’ha messa dentro 10 volte. Ora a Kiev Romelu cerca la lode per allungare questo stato di grazia permanente e risolvere un bel po’ di problemi alla sua Inter. Come scrive La Gazzetta dello Sport anche Lukaku ha i suoi piccoli, grandi obiettivi personali all’orizzonte: un gol alla volta, sta scalando le gerarchie e nella considerazione internazionale vuole avvicinarsi alle superstar del ruolo. In Germania l’eterno Lewandowski e il rampante Haaland finora hanno segnato più di lui tra club e nazionale (13 la stella del Dortmund, 12 quella del Bayern), mentre Kane procede a braccetto.

Per questo la Champions resta l’unico teatro credibile per confermare un rinnovato status europeo. Segnasse di nuovo allo Shakhtar come fece 2 volte in Germania 71 giorni fa, per il belga sarebbe la decima partita di fila europea in gol: qui la continuità è di casa. Con uno stuzzicante stimolo in più: Lukaku potrebbe agganciare a 11 il recordman Cristiano Ronaldo, proprio contro il Real Madrid.