Connettiti con noi

Hanno Detto

Silvestri: «Non essere stato convocato a Euro2020 mi brucia, voglio il Mondiale»

Pubblicato

su

Silvestri parla dell’avvio di campionato e dei suoi obiettivi: dalla mancata convocazione a Euro2020 al sogno Mondiale

Marco Silvestri, portiere dell’Udinese, in un’intervista esclusiva al Corriere dello Sport parla della Serie A e dei suoi sogni personali, oltre a fare una promessa ai compagni in caso di qualificazione alle coppe europee.

ATTACCANTI – «Vlahovic ha avuto una crescita esponenziale. Mi piace molto anche Abraham, da cui ho subito gol quando abbiamo affrontato la Roma. E attenzione a Kean: ho giocato assieme a Moise nel Verona, quando era ancora più giovane, e possiede mezzi notevoli».

EURO2020 – «Sono sincero, mi è bruciato un po’ non essere andato all’Europeo. Sono stato convocato una volta nell’Italia, ma non mi sento appagato. Ogni volta che mi infilo i guanti ho un pensiero fisso: far bene con l’Udinese per conquistare anche la Nazionale. Sono consapevole della concorrenza di altissimo livello, ma io non smetto di sognare e ho in testa il Mondiale»

UDINESE IN EUROPA – «Potrei portare i compagni in viaggio-premio nella Silicon Valley o a Los Angeles per la fiera E3, l’Electronic Entertainment Expo».