Connettiti con noi

News

Spal-Udinese 3-2: pagelle e tabellino

Pubblicato

su

basta vaisanen lazio-spal

Spal-Udinese, 2ª giornata Serie A TIM 2017/2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

SPAL-UDINESE: CLICCA QUI PER AGGIORNARE

Partita molto emozionante e ricchissima di gol. Nell’analisi dei precedenti avevamo parlato dei numerosi incontri finiti con un alto numero di marcature e dopo 49 anni, la sostanza non è affatto cambiata: ecco, allora un nuovo bottino carico di 5 gol. Per i primi quindici minuti le due squadre si sono studiate molto attentamente, senza mai riuscir ad affondare il colpo, tanto che le premesse avrebbero fatto pensare a una partita noiosissima. Poi, la SPAL prende in mano le redini del gioco e inizia a creare ottime occasioni, soprattutto grazie alle incursioni di Lazzari. Il vantaggio di Borriello arriva meritatamente dal momento che l’Udinese, a parte collezionare calci d’angolo, non crea occasioni. All’inizio del secondo tempo, la SPAL entra in campo con il piglio che dovrebbe avere l’Udinese per recuperare lo svantaggio e riesce a trovare il raddoppio proprio con Lazzari. Forse perché tranquilla del risultato, la squadra di Semplici si rilassa ed esce l’Udinese, senza comunque dar mostra di eccessiva superiorità. Al 28′ Nuytinck accorcia le distanze e, grazie nuovamente all’intervento del Var, al 43′ Thereau riagguanta un risultato insperato, facendo calare il silenzio in quel di Ferrara. Ma ci pensa Rizzo, appena entrato dalla panchina, a ristabilire le gerarchie riportando la sua squadra in vantaggio a due minuti dalla fine: è 3-2. La SPAL bagna il suo esordio in casa in Serie A con una meravigliosa e storica vittoria.

Spal-Udinese 3-2: tabellino

Marcatori: pt 25′ Borriello, st 11Lazzari28′ Nuytinck43′ Thereau50′ Rizzo

SPAL (3-5-2): Gomis 6; Vaisanen 6.5, Vicari 6.5, Salamon 6; Lazzari 7.5 (39′ st Rizzo 7.5), Schiattarella 6.5, Viviani 6.5, Mora 6.5 (29′ st, Schiavon 6), Mattiello 6; Floccari 6 (38′ st, Antenucci ng), Borriello 7. A disposizione: Marchegiani, Poluzzi, Cremonesi, Bellemo, Konate, Bonazzoli, Paloschi, Ubaldi. Allenatore: Leonardo Semplici.

UDINESE (4-4˗2): Scuffet 6; Samir 5 (1′ st Pezzella 6), Danilo 5, Nuytinck 6, Angella 5.5; De Paul 6, Fofana 4.5 (30′ st Perica 6), Hallfredsson 5 (11′ st Barak 6), Jankto 5.5; Lasagna 5, Thereau 6. A disposizione: Bizzari, Borsellini, Larsen, Wague, Behrami, Balic, Ingelsson, Matos, Ewandro, Bajic. Allenatore: Gigi Delneri

Arbitro: Valeri di Roma

NOTE: Ammonizioni: Vaisanen 31′ st, Pezzella 30′ st, Viviani 40′ st, Salamon 45′ st

IL MIGLIORE ˗ SPALLazzari 7.5: Scettro da dividere con Borriello. Oltre a essere autore del gol, si rende parziale protagonista nella prima rete, quella di Borriello appunto. Protagonista di frequenti e continue incursioni sulla fascia, mette continuamente in difficoltà la difesa friuliana, diventando per loro un vero e proprio incubo

IL PEGGIORE ˗ SPALMattiello 6: molto complicato trovare un peggiore in campo oggi ma se proprio dovessimo fare le pulci, allora citiamo il giovane Mattiello. Seppur molto propositivo, è ancora forse un po’ indietro di condizione (si ricordi il terribile infortunio dello scorso anno) ma fa il suo con attenzione

IL MIGLIORE ˗ UDINESE: Thereau 6: anche qui, è molto complicato trovare un migliore in campo. L’attaccante francese, seppur reduce da un infortunio alla caviglia e protagonista di un primo tempo da fantasma, cresce nella seconda frazione e si rende protagonista del momentaneo gol del pareggio su rigore. Ma è sicuramente ancora molto lontano dal Thereau che conosciamo

IL PEGGIORE ˗ UDINESE: Fofana 4.5: sicuramente tra i peggiori della sua squadra. Lontanissimo parente del giocatore che abbiamo ammirato nella scorsa stagione: molle nei contrasti – un po’ come tutta la squadra -, poco propositivo, poco reattivo.

 

Spal-Udinese: diretta live e sintesi

Sintesi secondo tempo: un secondo tempo ricchissimo di emozioni; dopo essersi portata in vantaggio all’inizio del secondo tempo, la SPAL si fa recuperare da un Udinese che si sveglia e recupera il doppio svantaggio. E quando potrebbe addirittura passare clamorosamente in vantaggio, ecco che Rizzo riporta nell’Olimpo la squadra di Ferrara.

52′ – Finisce qui la partita: 3-2 per la squadra di casa.

50′ – Gol!!!! La SPAL torna ancora una volta in vantaggio. Scuffet si fa trovare un po’ impreparato e Rizzo la infila con un gol capolavoro. Siamo 3-2

47′ – Ammonizione per Salamon

45′ – Sono stati assegnati 7 minuti di recupero

43′ – GOL!!!!! Thereau batte Gomis con un violentissimo tiro. E ora siamo 2-2

40′ – Nuovo intervento della Var per un colpo sospetto in area di rigore: intervento di Vaisanen su LasagnaValeri assegna rigore all’Udinese, dopo un rapido consulto.

37′ – Il gioco è fermo per l’infortunio di Floccari. A causa del colpo subito alla coscia, l’attaccante è costretto ad abbandonare il campo. Al suo posto Antenucci

31′ – Nuova ammonizione, questa volta per la SPALVaisanen

30′ – Prima ammonizione di una partita finora correttissima: si tratta di Pezzella 

29′ – Cambio nelle fila della SPAL: esce Mora, entra Schiavon

28′ – GOL!!!! L’Udinese accorcia le distanze con Nuytinck che, dal sesto corner battuto da Jankto, colpisce di testa e batte Gomis; impreparata la difesa della SPAL. Primo gol in campionato del giocatore che anticipa Schiattarella. Un gol che riaccende le speranza della squadra friulana

25′ – Terza sostituzione per l’Udinese: esce un inconsistente Fofana ed entra la terza punta Perica

21′ – Prosegue il monologo della SPAL: buonissima occasione per Borriello per segnare la sua personale doppietta, ma ancora una volta Scuffet si fa trovare pronto

18′ – Viviani vicinissimo a lanciare il colpo di grazia all’Udinese. Borriello cerca il centrocampista con un passaggio molto preciso, Viviani calcia sulla destra non trovando però la porta

12′ – Nuova sostituzione per l’Udinese: fuori Halfredsson, dentro Barak

11′ – GOL!!!! Valeri assegna il gol alla SPAL. Il gol di Lazzari è stato considerato regolare e il tocco di Danilo considerato un retropassaggio, seppur involontario. 2-0 dunque

9′ – I minuti passano e Valeri si dirige verso il bordo campo per consultare il Var

7′ – Richiesto l’intervento del Var per un gol annullato alla SPAL: Schiattarella si allunga il pallone che finisce in area, arriva Borriello, c’è un presunto retropassaggio di Danilo, la palla arriva a Lazzari che insacca. Ma è tutto fermo

3′ – Occasionissima per la SPAL, ancora una volta con Borriello: l’attaccante riesce a imbeccare la palla messa in mezzo da Mora, trova lo spazio per il tiro ma la palla finisce out, oltre il palo alla sinistra di Scuffet

Si riparte: è iniziato il secondo tempoCambio in casa Udinese: fuori Samir, dentro Pezzella

Sintesi primo tempo: ottima prova della SPAL al suo esordio in Serie A. Per i primi quindici minuti non succede nulla di che, le due squadre sembrano studiarsi senza affondare mai il colpo. Poi, dopo una serie di corner battuti dall’Udinese, mai effettivamente pericolosi, la SPAL sale in cattedra, grazie soprattutto alle discese e alle incursioni di Lazzari sulla fascia. Al 25′ la squadra di Semplici passa in vantaggio, grazie alla caparbietà di Mora e al fantastico tiro a giro di Borriello. L’Udinese non riesce a dare il giusto ritmo, si dimostra anzi molto compassata: si avverte nei giocatori di Delneri poca disponibilità al sacrificio e allo smarcamento. Tanti, troppi tiri fuori dell’Udinese, ottimo primo tempo della squadra ferrarese invece.

47′ – Finisce il primo tempo di Spal-Udinese sul punteggio di 1-0 per i ferraresi, grazie alla rete di Marco Borriello al 25′

45′ – Sono stati assegnati due minuti di recupero

44′ – Tiro violentissimo di Samir che finisce alto sopra la testa di Gomis

40′ – Occasione da gol per l’Udinese. Pericoloso cross di Jankto dalla sinistra alla ricerca di Thereau che viene anticipato da Gomis. Il portiere resta a terra per pochi secondi dopo lo scontro fortuito con il francese, ma si rialza senza troppi problemi

34′ – Quarto tiro dalla bandierina per l’Udinese. Batte Jankto dalla destra; la palla viene messa fuori dall’area di rigore ma De Paul è lesto e arriva prima sul pallone, calciando benissimo verso il centro; Vicari si intromette e respinge il pallone, impedendo che affondi in rete. Ottima prima occasione da gol per l’Udinese.

31′ – Ancora la SPAL si fa pericolosa e, ancora una volta, con Lazzari che mette un altro meraviglioso pallone verso il centro dell’area di rigore, ma questa volta Borriello si fa anticipare dai difensori e perde il pallone

27′ – Necessario l’intervento dello staff medico per l’infortunio di Nuytinck, che però non abbandona il campo

25′ – GOL!!!! E non poteva essere che lui a segnare: Marco Borriello. Grazie alla testardaggine di Mora che, nonostante il probabile fallo subito e non fischiato dall’arbitro, non si lascia perdere d’animo; lotta e riesce a far filtrare la palla verso il centro dell’area, dove trova l’immancabile Borriello che, controlla di sinistro e con un magnifico tiro a giro, batte l’incolpevole Scuffet. Bellissimo gol!! 1-0 per la Spal

18′ – Ottima palla gol per la SPALLazzari, dopo aver scartato un difensore, verticalizza e mette in mezzo alla ricerca di Borriello, che viene proditoriamente anticipato da Scuffet

15′ – La formazione friulana continua ad attaccare: Thereau mette al centro un ottimo passaggio per il compagno De Paul che controlla bene, senza però riuscire a concludere in porta. La palla finisce in fallo laterale

11′ – Raffica di corner per l’Udinese che si concludono senza un nulla di fatto

8′ – Angella molto attivo sulla sua fascia fa partire un lungo traversone verso la punta Thereau, che viene però messo fuori dalla difesa ferrarese, molto ben organizzata

5′ – Viviani calcia la punizione centralmente ma Valeri interrompe il gioco per fuorigioco

4′ – Lazzari viene atterrato sulla sinistra nella metà campo udinese da parte di Angella. L’arbitro fischia una punizione che verrà battuta da Viviani

1′ – Valeri fischia il calcio d’inizio di Spal-Udinese

Le squadre stanno scendendo in campo in questo momento. Si avvicina il fischio d’inizio, non prima di aver rispettato un minuto di silenzio per le vittime del terremoto di Ischia.

Spal-Udinese: formazioni ufficiali

Si avvicina l’inizio del match tanto atteso per il debutto casalingo della SPAL nel suo stadio, il “Paolo Mazza” di Ferrara. Tra pochi minuti al via la diretta live con gli aggiornamenti su SPAL-Udinese. Qualche novità di formazione; per quanto riguarda la compagine di casa, due sono le novità rispetto alle previsioni: Salamon vince il ballottaggio con Cremonesi nel reparto difensivo e, soprattutto, ad affiancare il neo acquisto Borriello non sarà Paloschi bensì il più esperto Floccari. Quasi completamente confermata la formazione della vigilia per la formazione ospite, invece: l’unico cambio è da segnalare nel ballottaggio in difesa tra Angella Larsen; sebbene, inizialmente sembrasse in leggero vantaggio il danese, a prevalere è stato alla fine il fiorentino classe ’89.

SPAL (3-5-2): Gomis; Vaisanen, Vicari, Salamon; Lazzari, Schiattarella, Viviani, Mora, Mattiello; Floccari, Borriello. Allenatore: Leonardo Semplici

UDINESE (4-4˗2): Scuffet; Samir, Danilo, Nuytinck, Angella; De Paul, Fofana, Hallfredsson, Jankto; Lasagna, Thereau. Allenatore: Luigi Delneri.

Spal-Udinese: probabili formazioni e pre-partita

Dopo 49 anni di attesa, lo stadio “Paolo Mazza” di Ferrara torna ad assaporare l’atmosfera della Serie A; soltanto negli ultimi giorni è arrivato il via libera che concede alla squadra di Semplici il permesso di giocare nel suo impianto, scongiurando l’eventualità di dover utilizzare il “Dall’Ara” di Bologna per le partite casalinghe, con buona pace dei tifosi. Completamente opposti sono gli stati d’animo delle due compagini: la squadra di casa arriva al match galvanizzata dal pareggio dell’Olimpico contro la Lazio mentre quella di Delneri reduce dalla sconfitta interna contro il Chievo. Per quanto riguarda la squadra di Semplici, sarà subito buttato nella mischia il neo acquisto Borriello, in coppia con Paloschi; inoltre, rispetto alla partita con la Lazio, l’allenatore dovrà rinunciare ad Oikonomou, sostituito probabilmente da Cremonesi in leggero vantaggio su Salamon; sulle corsie laterali, invece, il ballottaggio sembrerebbe averlo vinto Mattiello, ai danni di Konate. Vogliosa di cancellare il pessimo esordio, la squadra di Delneri sta vivendo momenti di forte apprensione per via della contusione alla caviglia che ha fermato Thereau durante l’ultimo allenamento, dopo uno scontro fortuito con Angella, ma che dovrebbe essere comunque della partita. Ballottaggio, invece, a centrocampo tra Hallfredsson e Behrami con l’islandese in netto vantaggio, così come Larsen nei confronti di Angella.

SPAL (3-5-2): Gomis; Vaisanen, Vicari, Cremonesi; Lazzari, Schiattarella, Viviani, Mora, Mattiello; Paloschi, Borriello. A disposizione: Marchegiani, Poluzzi, Salamon, Bellemo, Konate, Rizzo, Schiavon, Antenucci, Bonazzoli, Floccari, Ubaldi. Allenatore: Leonardo Semplici.

UDINESE (4-4˗2): Scuffet; Samir, Danilo, Nuytinck, Larsen; De Paul, Fofana, Hallfredsson, Jankto; Lasagna, Thereau. A disposizione: Bizzari, Borsellini, Angella, Pezzella, Wague, Behrami, Balic, Ingelsson, Matos, Ewandro, Perica, Bajic. Allenatore: Gigi Delneri

Nella conferenza pre-partita, il tecnico di casa ha presentato la sfida così: «Vogliamo disputare una bella gara con un risultato importante, metteremo in campo la nostra identità e qualità. Ci vorranno cattiveria agonistica ed umiltà. La sosta ci sarà utile per conoscerci meglio, terminato anche il mercato». Visibilmente entusiasta della scelta della tifoseria di revocare lo sciopero promesso – protesta nata per via della decisione della società di inserire dei pannelli pubblicitari in curva ovest, proprio in corrispondenza del posto dove era solitamente affisso lo striscione “Non camminerai mai sola” – Semplici commenta così: «È importante che la tifoseria abbia cambiato idea, hanno capito che importanza hanno per noi». Molto cauto, invece, Delneri che sa di aver di fronte una squadra forse non troppo esperta della categoria ma decisamente temibile e con un’ organizzazione di squadra impeccabile: «Sarà una partita molto tirata, maschia. Noi dovremo dimostrare di essere tornati quelli che siamo sempre stati, dando grande rispetto alla Spal, ma facendo la partita fino in fondo. La Spal è una squadra organizzata, attenta, non va fuori dai compiti, difende con un 3-5-2 fatto bene. E’ una matricola a cui stare molto attenti, gioca un calcio molto simile a quello del Frosinone, ma anche loro dovranno stare attenti a quello che facciamo noi».

Spal-Udinese: i precedenti del match

Sono ben 16 gli incontri ufficiali tra le due compagini; precedenti che vedono la squadra ferrarese in vantaggio con 8 successi; 5 sono, invece, i pareggi e soltanto 3 le vittorie dei friulani. L’ultimo confronto andato in scena risale al lontano 1961-1962: in questa occasione, i biancazzurri riuscirono ad affermarsi 2 a 1 grazie alle reti di Cervato e Mencacci, di Beretta, invece, l’unica bianconera. Risale alla stagione precedente, 1960˗1961, l’ultimo pareggio conclusosi 1˗1 e che vide le reti di Tagliavini e Bettini. Per l’ultimo successo esterno dei friulani, invece, bisogna andare alla stagione 1958˗1959, quando l’Udinese sbancò il “Mazza” grazie alla rete di Pentrelli. Inoltre, le due squadre hanno regalato alcune partite spettacolari e ricchissime di marcature: le maggiori sono state la prima, finita 2-3 nel 1951-1952 e l’1-4 del campionato 1954-1955. Infine, per dover di cronaca, l’Udinese è stata la prima squadra a sconfiggere i ferraresi in Serie A, proprio nella partita disputatasi nel 1951 e finita 2˗3.

Spal-Udinese: l’arbitro del match

Sarà Paolo Valeri della sezione di Roma a dirigere il match in programma questa sera allo stadio “Paolo Mazza” di Ferrara, valido per il secondo turno del girone d’andata del campionato di Serie A 2017˗2018. Protagonista del primo storico rigore assegnato con il Var sabato scorso nell’incontro tra Juventus e Cagliari, il fischietto romano sarà coadiuvato dagli assistenti Giallatini e Lobosz; il quarto uomo sarà Baroni mentre alla postazione Var siederà Mariani, con Rapuano assistente video. Due piccole curiosità che non faranno troppo piacere ai tifosi udinesi: con Valeri, i bianconeri hanno portato a casa un solo successo in 12 precedenti; inoltre, il responsabile Var, Mariani, sarà un nome ben noto ai tifosi più attenti, in quanto reo di aver assegnato un rigore molto discutibile al 93’ nel match contro il Cesena nel “lontano” 2014.

Spal-Udinese Streaming: dove vederla in tv

La partita andrà in onda a partire dalle ore 20.45 in diretta sulle frequenze di Sky Calcio 6. Non solo, perché Spal-Udinese sarà trasmessa in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOs, Android e Windows Mobile tramite app Sky Go. Ecco inoltre la lista dei siti aggiornati su cui è possibile vedere il calcio streaming: Diretta Streaming Calcio. Qui potrete trovare tutte le informazioni sul sito di streaming calcio RojadirectaRojadirecta.

Advertisement

News

Copyright 2021 © riproduzione riservata Calcio News 24 -Registro Stampa Tribunale di Torino n. 47 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l.