Connettiti con noi

Serie A

Spezia, Italiano: «Futuro societario? La situazione sul campo non è diversa. Sul Sassuolo…»

Pubblicato

su

Vincenzo Italiano ha parlato in conferenza stampa in vista del match contro il Sassuolo: le parole del tecnico bianconero

Vincenzo Italiano ha parlato in conferenza stampa in vista del match contro il Sassuolo. Le parole del tecnico bianconero.

GUARDA LA CONFERENZA STAMPA DI ITALIANO SUL CANALE YOUTUBE CALCIONEWS24

SQUADRA ABBANDONATA A SÉ STESSA – «Squadra abbandonata a sé stessa? No, in questo momento, oltre alle voci venute fuori da pochi giorni, la squadra è concentratissima sul campo. E’ cambiato nulla, oltre aver letto e sentito tutto ciò che si è scritto, ma la situazione sul campo non è diversa. L’unico nostro obiettivo è per ciò che va fatto in campo durante le partite. Se in futuro cambierà qualcosa lo sapremo, ce lo faranno sapere ma per noi in questo momento è tutto tale e quale a prima».

GIRONE DI RITORNO – «Io penso che in qualsiasi caso tutti gli anni il ritorno è sempre un campionato diverso. Squadre che iniziano a far punti perché lo richiede la classifica, squadre che iniziano ad inanellare vittorie su vittorie, qualcosa cambia, perché viene fuori l’orgoglio da parte di tutti, il campionato diventa complicato, iniziano a pesare i punti, le squadre mettono più sacrificio e più attenzione. Quindi sia che ti rinforzi, che non lo fai, il campionato è sempre stato così, si modifica tutto e noi dobbiamo cercare di fare attenzione, di commettere meno ingenuità e credo che abbiamo sempre dimostrato quell’approccio per far bene che deve essere proposto fino alla fine».

SASSUOLO – «Il Sassuolo è una realtà di questo campionato. Complimenti alla società, all’allenatore, giocano un calcio bello da vedere, organizzatissimo. Ormai giocano da anni insieme, loro cercano sempre di fare la partita, con tante squadre ci riescono e noi cercheremo domani di non farli ragionare, cercando di proporre quanto preparato in 3-4 giorni e poi come detto prima, cercare di fare punti, di lottare su ogni palla come se fosse l’ultima e tirare fuori qualcosina in più tutti perché è giusto che sia così. Se ci teniamo a raggiungere l’obiettivo, non solo a chiacchiere, lo dobbiamo fare anche durante le partite».

GALABINOV – «In questo momento lui deve lavorare e cercare di crescere in condizione. L’infortunio lungo e grave non lo ha aiutato, la sua stazza ha bisogno di gran lavoro e tempo per riportarlo in condizione per cercare di essere quello di inizio stagione, dove è stato il nostro trascinatore, ha fatto gol importanti. Deve pensare a lavorare e cercare di tornare quello di inizio stagione, poi lo sa quello che penso io e quello che pensano i suoi compagni. Deve tornare ad essere al top per quello che ha dimostrato e ha mostrato ad inizio stagione, sono convinto tornerà ad essere decisivo come all’inizio».

Advertisement