Il Milan espugna il Marakana di Belgrado – 10 novembre 1988 – VIDEO

Il 10 novembre 1988 in Coppa dei Campioni il Milan batte ai rigori la Stella Rossa e approda ai quarti di finale

Quando si pensa al calcio europeo  di fine anni 80 e inizio anni 90 è inevitabile non nominare il Milan di Arrigo Sacchi. Una squadra che ha rivoluzionato il modo di intendere calcio e fatto incetta di trofei. Il tutto è partito nel 1988, anno della conquista della prima Coppa dei Campioni. Tuttavia è stato un percorso più difficile di quanto si pensi, con i rossoneri vicini anche all’eliminazione. Il 10 novembre 1988 infatti il Milan nel caldissimo impianto del Marakana di Belgrado gioca la ripetizione della gara di ritorno degli ottavi di finale di Coppa dei Campioni. Il giorno prima la partita era stata sospesa con la Stella Rossa in vantaggio per 1 a 0 e con il Milan ridotto in 10 uomini per l’espulsione di Virdis. Avendo pareggiato per 1-1 a San Siro nella gara d’andata, la situazione del diavolo appare più che complicata e difficile da ribaltare.

Ecco però una fitta nebbia pregiudica la visibilità e quindi la correttezza della gara. Partita sospesa e rigiocata l’indomani. Le cose il 10 novembre vanno diversamente. Il Milan nonostante un gol regolare incredibilmente non convalidato dal direttore di gara riesce comunque a passare in vantaggio con Van Basten, ma viene poi raggiunto da un gol di Stojkovic. Si va ai calci di rigore. Giovanni Galli, il portiere rossonero, para le conclusioni di Savisevic e Mrkela. Gli ospiti sono invece implacabili dagli 11 metri e l’olandese Rjikaard segna il rigore decisivo, quello del definitivo 5 a 3. Eliminando la Stella Rossa più forte di sempre per il Milan si spiana così la strada fino alla mitica finale di Barcellona in cui travolgerà lo Steaua Bucarest aggiudicandosi la sua terza coppa dei Campioni.


Il contenuto video fa parte della serie web Almanacco del Calcio, prodotto da Sport Review srl.