Telenovela Psg, Cavani “pagato” per cedere i rigori a Neymar

calciomercato
© foto www.imagephotoagency.it

Ha del paradossale ciò che sta accadendo a Parigi: la disputa per i calci di rigore, che vede opporsi Edinson Cavani e Neymar, prosegue ancora

Il rischio di avere più prime donne all’interno dello spogliatoio è, sicuramente, da calcolare, per chi può permettersi gente come Cavani, Neymar, Mbappè o Dani Alves. I primi due in questione, giorni fa, si sono resi protagonisti della discussione per chi dovesse calciare un rigore contro il Lione e la situazione non è ancora stata risolta. El Pais, inoltre, parla di un brasiliano sempre più isolato dal gruppo e autore di comportamenti figli dei 222 milioni di euro spesi dal Psg per strapparlo al Barcellona.

Edinson Cavani ha, all’interno del suo contratto, un bonus da 1 milione di euro che otterrà se, a fine stagione, sarà il capocannoniere della squadra parigina. Il presidente Nasser El Khelaifi pare abbia promesso al centravanti uruguayano di corrispondergli comunque quel denaro, a patto che lasci i penalty a Neymar. L’ex attaccante del Napoli pare, però, che abbia risposto con un secco “no”, in quanto non ne fa una questione economica ma di anzianità in rosa. Sia Cavani che Neymar, dunque, restano fermi sulle rispettive posizioni e la tensione si taglia col coltello al Paris Saint Germain.