Connettiti con noi

Focus

Dal Filadelfia a Superga, il Torino ricorda gli Invincibili

Pubblicato

su

Al mattino allenamento a porte aperte, nel pomeriggio la cerimonia sul colle: si torna alla normalità per il 4 maggio granata

C’è chi lo vivrà per la prima volta, ma per qualcuno potrebbe anche essere l’ultima. Sarà finalmente un 4 maggio all’insegna della normalità: ora che il Covid fa molta meno paura, la giornata della memoria granata sarà una sorta di salto nel passato, considerando che negli ultimi tre anni le vite sono state sconvolte dalla pandemia e il ricordo del Grande Torino non è potuto essere come è sempre stato.

Prime e ultime volte

Sarà una novità assoluta per Ivan Juric, «Sono già salito per conto mio ma non so che emozioni potrò provare» ha detto il tecnico, così come Tommaso Pobega: «Non vedo l’ora, sono curioso di vedere come sarà celebrare la storia del Toro» le parole del centrocampista. L’abbraccio dei tifosi sarà inevitabilmente rivolto verso Andrea Belotti, il cui futuro resta in bilico: il Gallo leggerà ancora una volta i nomi dei caduti, un altro carico di emozioni prima di riflettere su cosa fare dopo la scadenza di contratto con il club di via Arcivescovado, fissata per giugno.

Il programma di giornata

Ma l’affetto e il calore cominceranno già dalla mattina, il Filadelfia tornerà ad aprire le porte a distanza di oltre due anni dall’ultima volta. L’appuntamento è fissato per le 12.30 ad ingresso gratuito e consentito ad un massimo di duemila persone, un evento che non si viveva dai tempi di Moreno Longo. Tra campo e ricordo solenne, Don Robella benedirà i sepolcri al Cimitero Monumentale alle 11 e alle 17 celebrerà messa nella basilica di Superga, poi sarà il turno di Belotti davanti alla lapide degli Invincibili. E sul colle si potrà salire anche sfruttando la tranvia Sassi-Superga che sarà eccezionalmente in funzione. Le celebrazioni proseguiranno anche in serata con altri appuntamenti: a partire dalle 22, la Mole Antonelliana e i principali ponti sul Po si coloreranno di granata, mentre ai teatri Q77 e Cardinal Massaia ci saranno gli spettacoli teatrali “VarieToro” e “C’era una volta il Grande Torino”.