Torino, il paradosso della Curva Primavera: con la Fiorentina niente ospiti

© foto Calcio News 24

Torino, il paradosso della Curva Primavera: con la Fiorentina nessun tagliando per gli ospiti, dopo gli scontri con tifosi di Napoli e Inter

Curva Primavera, che pasticcio. Perché oltre ai danni, ora, si aggiunge pure la beffa. Dopo i violenti scontri tra tifosi del Torino e dell’Inter di sabato scorso, disordini seguiti a quelli andati precedentemente in scena durante la gara col Napoli, l’accesso al settore dello stadio Grande Torino è stato infatti interdetto ai sostenitori ospiti. Una decisione di buon senso a tal punto che risulta difficile spiegarsi come, fino ad oggi, fosse invece possibile il contrario. Ovvero che – come puntualmente accaduto – in curva si ritrovassero gomito a gomito tifosi delle due squadre in campo. Separate da una cordone composto da una manciata di steward appena.

Gli scontri andati in scena durante le ultime gare casalinghe dei granata, insomma, hanno rappresentato l’inevitabile – nel contesto del calcio italiano, purtroppo – conseguenza. Al punto da indurre, ora, al dietrofront. Tanto tardivo quanto beffardo. Perché arrivato in concomitanza con l’approdo a Torino – domenica pomeriggio – della Fiorentina, società storicamente gemellata con i granata. Una decisione che, infatti, ha scatenato la protesta degli Ultras, da ambo le parti. «Andremo a Torino, ma non entreremo allo stadio: il vile trattamento repressivo che da anni i nostri fratelli granata stanno subendo merita questo gesto di solidarietà. La libertà dei nostri amici non può essere barattata con 90′ di una partita di pallone», recita un comunicato diffuso ieri dalla Curva Fiesole.