Torpedo Mosca, porte chiuse per bandiera nazista

© foto www.imagephotoagency.it

4^ sanzione in questa stagione per il comportamento dei propri tifosi

E’ una giornata nera quella odierna per quanto riguarda il tifo: dopo la notizia della chiusura della Curva Sud della Roma in seguito agli striscioni esposti contro la madre di Ciro Esposito, dalla Russia arriva la notizia della squalifica per la Torpedo Mosca, che dovrà disputare due partite del campionato russo a porte chiuse perché i suoi tifosi hanno sventolato una bandiera nazista nell’ultima partita, quella contro l’Arsenal Tula.

I PRECEDENTI – I tifosi della Torpedo Mosca sono recidivi: si tratta della quarta sanzione quest’anno, tanto che questa punizione non avrà effetto fino a maggio, perché lo stadio rimarrà chiuso per le prossime due partite casalinghe per una precedente squalifica, ricevuta per cori razzisti rivolti a Hulk, attaccante dello Zenit San Pietroburgo. Domenica scorsa, però, i tifosi della Torpedo Mosca non solo hanno esposto la bandiera nazista, ma hanno anche ingaggiato degli scontro contro i tifosi avversari e la polizia.