Totti ha la ricetta per l’Italia: «Tommasi in Figc, Montella Ct, Buffon…»

Iscriviti
florenzi-totti roma
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Francesco Totti, dirigente della Roma, in merito alla situazione del calcio italiano all’indomani della debacle Mondiale

Francesco Totti ha parlato anche della situazione relativa al calcio italiano e alla debacle della Nazionale in Italia-Svezia. Queste le sue parole durante l’intervista odierna al Corriere della Sera in merito alla clamorosa mancata qualificazione al Mondiale dell’Italia di Giampiero Ventura in Russia 2018: «Non pensavo che succedesse questo dramma calcistico. A giugno accenderò la tv e non vedrò l’Italia, è surreale. Insigne con me ct sarebbe entrato in campo? Con me giocava dal primo minuto, è uno dei pochi che poteva risolvere la partita».

Prosegue l’ex capitano della Roma: «Da chi ripartire in Federcalcio? Da Damiano Tommasi. Primo perché è amico mio e secondo perché è competente. Una bella figura: giovane, trasparente, pulita. Se vai all’estero con lui fai bella figura. Ct? Montella. Rifaccio la Roma dello Scudetto. Buffon? A 39 anni puoi giocare meglio che a 22, questione di testa. Ma in Italia ragioniamo con la carta d’identità. Buffon, quando para, non ha 39 anni. Rimpianto calcistico? Non aver giocato con Ronaldo, quello dell’Inter. Il mio sogno, ma anche il suo. Ha segnato tanto, ma con me segnava ancor di più».