TS: Fair play finanziario, le idee della Juventus

© foto www.imagephotoagency.it

I bianconeri, pur coi conti in regola, non si oppongono alle modifiche

Il tema del fair play finanziario è più che mai d’attualità nel calcio europeo e, in tal senso, le società più importanti (riuniute nell’Eca) starebbero lavorando per cambiare qualcosa nella normativa, particolarmente severa nei suoi paletti. Una normativa che, in qualche modo, riesce ad avere un effetto dirompente sul mercato, limitandolo e condizionandolo pesantemente.

MOTIVAZIONI DIVERSETuttosport si sofferma sulle richieste di cambiamento, sottolineando anche la posizione della Juventus a riguardo: i bianconeri non sono coinvolti dal punto di vista disciplinare ma l’interesse del club torinese, e la voglia di proporre cambiamenti all’Uefa, si legherebbe al tema della fiscalità e del costo del lavoro (peso dell’Irap in particolare). I bianconeri, insomma, vedrebbero di buon occhio un cambiamento nelle normative vigenti. Ovviamente le società maggiormente coinvolte sarebbero altre: Paris Saint Germain e Manchester City, in particolare, stanno spingendo per trovarsi meno condizionate sul mercato e sperano in un innalzamento della soglia di perdita massima.