Connettiti con noi

Hanno Detto

Tudor: «Mi aspettavo questo Verona. Anche se ho fatto casini»

Pubblicato

su

Tudor

Igor Tudor, allenatore del Verona, ha parlato in conferenza stampa al termine del match vinto contro l’Empoli

Igor Tudor, allenatore del Verona, ha parlato in conferenza stampa al termine del match vinto contro l’Empoli. Le sue dichiarazioni.

VITTORIA – «Il Verona ha vinto con le sue forze, con le sue doti: con carattere, la preparazione fisica, la qualità dei singoli. È stata una bella partita, nonostante non ci siano state molte occasioni. Me l’aspettavo così, e alla fine abbiamo meritato perché abbiamo creato di più. L’abbiamo riaperta con una disattenzione, poi c’è stata la voglia da parte di entrambe di fare gol, e noi negli ultimi dieci minuti abbiamo spinto di più».

OBIETTIVI – «Vediamo partita dopo partita. Non voglio sbilanciarmi: i ragazzi stanno facendo veramente bene, ma da me non sentirete niente di eclatante. C’è l’obiettivo di salvarsi, e sabato c’è da battagliare».

CAMBI IN ROSA – «Faccio il mio lavoro, ho giocatori forti e sono contento di loro. I ragazzi non hanno sbagliato un allenamento, e questa è la chiave per fare punti».

CAOS CON LAZOVIC – «Era colpa di Sandro, che non ha capito i cambi. Ho fatto un po’ di casini anch’io, mi sono arrabbiato ma ho sbagliato io. Alla fine è andata bene. Su Andreazzoli: penso che quando un allenatore, anche quando ha una squadra di questo livello, non deve rinunciare a niente. Il calcio va in quella direzione. Poi conta il coraggio, quanti giocatori vuoi coinvolgere in attacco. Provo a trasmettere coraggio ai ragazzi».