Udinese-AZ Alkmaar 1-2: Perica non basta

delneri udinese
© foto www.imagephotoagency.it

Una buona Udinese si arrende all’AZ Alkmaar: finisce 1 a 2 per gli ospiti. Perica accorcia su calcio di rigore

Udinese-AZ Alkmaar finisce 1-2 per gli ospiti alla Dacia Arena, ma Gigi Del Neri ha di che sorridere per quanto messo in campo dai suoi. Tante occasioni sprecate e soprattutto il portiere avversario Bizot, con un passato nell’under 21 olandese, fanno sì che si materializzi una sconfitta, ma i friulani non hanno comunque demeritato. Il vantaggio dell’AZ è arrivato al 31′, quando Danilo ha concesso una punizione dal limite dell’area a Vejinovic, che non si è fatto pregare per battere a rete sfruttando anche l’apertura della barriera bianconera.

L’altra sbavatura che costa cara all’Udinese ha origine in pieno recupero da un rinvio errato di Scuffet. Il portiere serve sulla destra Weghorst, centravanti boa degli olandesi, che prima sfida a duello Danilo e poi ha la lucidità di servire il liberissimo Van Omerem, che non ha problemi ad insaccare. La reazione dell’Udinese nella ripresa è veemente: le occasioni fioccano, ma un mix di sfortuna e imprecisione salvano gli olandesi. Bizot si ci mette d’impegno e para l’imparabile, così il gol dell’illusione può arrivare solo su calcio di rigore, con Perica che entrato da poco non si lascia ipnotizzare.

Le sensazioni, ad ogni modo, sono positive. Del Neri può sorridere per le prove di De Paul, ottimo smista-palloni, di Lasagna, attivissimo su tutto il fronte d’attacco, e anche di Perica e Matos, il primo calatosi alla perfezione nella bolla friulana e il secondo voglioso di restare. Per oggi, trattandosi di calcio d’estate, una sconfitta unita a bel gioco non fa troppo male: per accontentarsi del risultato c’è ancora qualche giorno di tempo.