Connettiti con noi

Hanno Detto

Udinese, Gotti: «Siamo arrabbiati, dobbiamo pensare ad alzare il livello»

Pubblicato

su

Gotti

Luca Gotti, tecnico dell’Udinese, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Crotone. Le sue parole

Luca Gotti, tecnico dell’Udinese, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Crotone. Le sue parole riportate dal sito ufficiale bianconero.

GUARDA LA CONFERENZA STAMPA DI GOTTI SUL CANALE YOUTUBE CALCIONEWS24

Mister, come arriva l’Udinese a questa gara dopo una settimana di ritiro volto ad ottenere la soglia più alta di attenzione?
«Direi arrabbiata, come mi sembrava lo fosse la settimana scorsa prima della partita contro il Torino anche se poi il risultato è stato estremamente negativo».

Come ha visto i calciatori durane il lavoro settimanale? Teme la “pressione” di dover vincere a tutti i costi?
«Il giocatore di livello ha la forza mentale che decide il livello ed è in grado di dare sempre il massimo di sé stesso sia dopo tre vittorie consecutive o sia dopo tre sconfitte e indipendentemente dall’avversario. Mi piacerebbe pensare che riusciremo ad alzare il nostro livello. Questa cosa si chiama mentalità».

Lo stimolo in più può essere negli obiettivi?
«La classifica mostra che abbiamo delle opportunità e ci lascia delle opportunità. Dobbiamo essere bravi noi ad andare a coglierle».

Può farci un quadro della squadra, soprattutto su Bram Nuytinck che è rientrato in gruppo questa settimana?
«Come detto la settimana scorsa, Nuytinck è rimasto a riposo contro il Torino a scopo precauzionale. Non ha un grosso problema, si è unito alla squadra tutta la settimana e, al di là dei normali fisiologici alti e bassi dal punto di vista della condizione fisica di qualcuno, i giocatori sono tutti a disposizione».

Si è parlato molto delle difficoltà a far male in avanti contro il Torino, potremo vedere un’Udinese un po’ più offensiva con nuovamente Pereyra a centrocampo come contro l’Atalanta?

«Abbiamo giocato 30 partite e se i numeri ci dicessero che una soluzione ha pagato molto più dell’altra sicuramente attueremo quella soluzione. Però l’Udinese ha fatto goal con Pereyra attaccante e con Pereyra centrocampista. Non lo ha fatto con Pereyra attaccante e centrocampista. Bisogna valutare la partita nel suo insieme, l’avversario e come stanno i giocatori di volta in volta. Non esiste una ricetta che dà già il risultato».

Che tipo di partita si aspetta? Loro hanno attaccanti forti. Può essere per loro un piccolo vantaggio l’essere più scarichi di tensione vista la situazione in classifica?
«Non lo so se può essere un vantaggio per loro o no. Il Crotone ha segnato 13 goal nelle ultime 5 partite e ha messo in difficoltà tutti gli avversari che ha incontrato. Abbiamo grande rispetto di questo Crotone. Credo che possa essere un vantaggio per noi l’avere 18 punti più di loro in classifica».

Advertisement