Connettiti con noi

Atalanta News

Verde: «Si è vista la personalità. Andiamo avanti a testa alta»

Pubblicato

su

verde calciomercato napoli

Una buon primo tempo, un po’ di sfortuna e la solita grande Atalanta. L’Hellas esco da Bergamo senza punti ma con qualche certezza in più. Fossati: «Siamo crescendo».

Guardando il risultato finale di Atalanta-Verona sembra che non ci sia stata storia. Invece nel primo tempo l’Hellas ha messo in difficoltà i bergamaschi e avrebbe anche potuto segnare se avesse avuto un po’ più di fortuna. La squadra, come dicono i giocatori, sta crescendo e i risultati arriveranno.

«Incassiamo questa sconfitta e testa alta andiamo avanti – commenta a fine partita Daniele Verde -. Solo per un colpo di sfortuna la palla non è entrata. L’Hellas Verona c’è con personalità e cercheremo a lottare. Anche quando siamo andati in svantaggio c’era la voglia di riprendere la partita. Poi dopo il 2-0 tutto si è fatto più difficile. Dobbiamo migliorare nell’atteggiamento dopo il gol subito. Io e Cerci davanti ci capiamo al volo, com’è d’altra parte per tutto il resto della squadra. Davanti Pazzini e Kean sono fortissimi uno esperto e uno con grande forza che ci aiuta a tenere la palla e far salire la squadra. Entrambi ci danno una grande mano. Lunedì al Bentegodi riceveremo l’Inter. E’ una squadra fortissima, ma non possiamo entrare in campo pensando ad essere pessimisti, dobbiamo cercare di avere più determinazione. Abbiamo superato dei grandi gradini, il Verona c’è, si continua a lavorare, il campionato è lungo e cercheremo di arrivare al nostro obiettivo. Spero di contribuire anch’io tornando al gol. Segnare e vedere questo grande pubblico esultare è una grande gioia».

«Se avessimo segnato nel primo tempo, la partita sarebbe di certo cambiato – prosegue  Marco Ezio Fossati -. Siamo stati bravi a fare una grande partita nel primo tempo, peccato non aver concretizzato e loro hanno sfruttato le occasioni che hanno avuto, sono una grande squadra. C’è da lavorare ancora e mettere quel pizzico di cattiveria in più sotto porta. A centrocampo eravamo in emergenza. Questa settimana abbiamo lavorato molto però una sconfitta così è difficile da analizzare. Nonostante i pochi giorni a disposizione abbiamo preparato una gran partita nel modo migliore, sono soddisfatto della prova della squadra. Siamo in crescita e dobbiamo continuare così. Siamo una squadra nuova e ci vuole tempo per lavorare. Per ora si vedono i risultati, sono ceto che arriveranno anche i punti».