Viviano: «Vicino all’Inter per gli errori di Padelli? Non è vero, vi spiego…»

sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Emiliano Viviano ha parlato in esclusiva ai microfoni di Sampnews24 del passaggio sfumato all’Inter e dell’emergenza Coronavirus

Attualmente svincolato e tornato a vivere a Brescia, Emiliano Viviano si è raccontato ai microfoni di SampNews24.com. Queste le parole dell’ex portiere blucerchiato.

LEGGI L’INTERVISTA INTEGRALE SU SAMPNEWS24

INTER – «Sì, è vero sono sto molto vicino ad andare lì, nonostante le tante cose che si sono scritte. Tanto per dirne una, hanno detto che ero andato lì dopo gli errori di Padelli, quando in realtà non era assolutamente vero. Avevo già parlato con la società e sarei dovuto comunque andare ad allenarmi lì, perché pensavano che l’infortunio di Handanovic fosse più grave del previsto. Daniele non c’entra niente. Quando hanno visto che l’infortunio non era così grave, hanno deciso di non andare avanti».

CORONAVIRUS«Io sto bene fortunatamente, a casa tutto bene. Vivendo a Brescia, le scene sono di ordinaria follia, ma non sto neanche a raccontarle. Ho sentito Gabbiadini per messaggio, ma anche Barreto e Quagliarella: stanno tutti bene. Il dottor Baldari, invece, lo sento due-tre volte al giorno: è una leggenda a Genova, è una persona sempre disposta ad aiutare e che si fa in quattro per tutti. Mezza Genova, infatti, si è mobilitata per lui in questo momento perché è veramente ben voluto da tutti per ciò che ha sempre fatto».