Connettiti con noi

Italia

Zahavi annuncia l’addio alla Nazionale: niente Italia per lui

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

In vista del match di domani sera contro l’Italia, Israele dovrà fare a meno di Zahavi che dice, a sorpresa, addio alla Nazionale

L’Italia, nel delicato incontro contro Israele, in programma domani sera, dovrà sicuramente dimostrare di aver capito la sonora lezione impartita dalla Spagna ed esibire una prova di grande spessore, con un unico risultato in testa: la vittoria. A “darle mano” in questo compito, a sorpresa, potrebbe essere il suo avversario stesso, Israele appunto. Dopo la pesante sconfitta contro Macedonia – non tanto per il risultato quanto per il valore della partita – che pregiudica definitivamente ogni speranza di qualificazione, la selezione di Elisha Levy dovrà fare a meno del suo capitano, Eran Zahavi. L’ex giocatore del Palermo, ora al Guangzhou R&F, ha infatti scelto di abbandonare la sua Nazionale, in maniera irrevocabile, dopo le aspre polemiche post Macedonia.

Fischiato per quasi tutta la durata dell’incontro, l’attaccante, esausto, ha reagito sfilandosi la fascia di capitano e lanciandola a terra. L’immediata risposta, a fine gara, della Federcalcio israeliana è stata quella di una “sospensione con effetto immediato”. Il giocatore, allora, ha voluto affidare a Instagram tutto la sua frustrazione, giustificando l’irrevocabile scelta di abbandonare la sua Nazionale:

https://www.instagram.com/p/BYlY5q2lQc1/?hl=it&taken-by=eranzahavi

Questo, essenzialmente, il succo del discorso: «Ho deciso di fare quello che ritengo giusto: ho sempre dato tutto per questa squadra, ma mi ritiro. Sono stato onorato di vestire questa maglia».