Connettiti con noi

Bayern Monaco

Ancellotti avvisa Muller: «Non ha il posto garantito»

Pubblicato

su

Carlo Ancelotti ha respinto le critiche sulla gestione di Thomas Muller al Bayern Monaco: «Non ho bisogno di consigli», ha detto

Sembra destinato a gonfiarsi sempre di più il caso Thomas Muller al Bayern Monaco, con il tedesco per niente contento delle decisioni di Carlo Ancelotti, che spesso e volentieri lo relega in panchina. Come riportato da SportBild, Liverpool, Chelsea e Arsenal hanno già sondato il terreno e l’attaccante potrebbe anche decidere di accettare la loro corte se le cose in Baviera non cambieranno.

Un indizio sul fatto che la situazione non è destinata a distendersi lo ha dato lo stesso Carlo Ancelotti, che ha fatto il punto sul cosiddetto “caso Muller”: «Muller sta bene, è in forma e domani può giocare. Ringrazio tutti per la loro opinione ma non ho bisogno di consigli. Parlo ogni giorno con Thomas . È normale che un giocatore non sia felice se siede in panchina, capitava lo stesso a me quando giocavo. Ogni calciatore deve dare il suo meglio: conosco le qualità di Thomas ma non posso garantire il posto a nessuno e questo vale anche per lui. Abbiamo tanti giocatori importanti qui e non è possibile giocare tutta la stagione con soltanto 11 elementi. Ci sarà del turnover, alle volte Muller giocherà, altre no, quando sono tutti a disposizione qualcuno purtroppo andrà in tribuna. Vorrei mandare tutti in campo ma il mio compito è sceglierne 11 e tutti i miei giocatori sono importanti, anche quando alle volte non giocano». Ancelotti ha poi aggiunto: «Ha giocato il 73% delle partite con me. Secondo Bierhoff dovrebbe giocare sempre? Ripeto, non ho bisogno di consigli, so cosa sto facendo».