Connettiti con noi

Calcio Estero

Conte: «Ricordo ogni dettaglio, riportata l’Inter dove meritava di essere»

Pubblicato

su

Conte
Ascolta la versione audio dell'articolo

Antonio Conte nominato miglior allenatore dell’anno. Ecco le sue dichiarazioni in collegamento con i Gazzetta Sport Awards

Antonio Conte nominato allenatore dell’anno. Le parole del tecnico in collegamento con i Gazzetta Sport Awards.

INTER «Il ricordo più bello sono i due anni interi che ho passato. Ricordo dal primo all’ultimo giorno, è stato un percorso bellissimo, iniziato con una richiesta da parte di Zhang: riportare l’Inter dove meritava. Si voleva cambiare la storia che negli ultimi anni vedeva la Juve dominatrice indiscussa. E’ stato un bellissimo percorso, fatto insieme all’ambiente. Avercela fatta è stata un orgoglio, abbiamo superato una grandissima squadra che in Italia dominava
in lungo e in largo».

CAMPIONATO POCO ALLENANTE – «Non parlerei di discorso allenante. Il campionato italiano è molto più tattico degli altri. Per questo motivo, l’intensità poi scende in Europa. In Inghilterra c’è un calcio più intenso ma allo stesso tempo meno organizzato tatticamente. Ci sono grandi folate, dopo il 60′ può succedere veramente di tutto. Anche se vinci 2-0 non puoi stare tranquillo, l’avversario continuerà comunque ad attaccare. Ci sono più duelli e più spazio da attaccare. Non ci sono squadre cuscinetto, devi sempre stare attento. L’atmosfera è bellissima, il tifoso viene ad assistere ad un evento e questo lo senti. Questo toglie un po’ di pressione, che può anche deconcentrarti».