Connettiti con noi

Hanno Detto

Architetto Caputo: «Stadio San Siro? Ci sono solo due possibilità»

Pubblicato

su

Nuovo stadio
Ascolta la versione audio dell'articolo

L’opinione del co-progettista del masterplan di LOC Andrea Caputo sul nuovo San Siro per Inter e Milan

Andrea Caputo, co-progettista del masterplan di LOC (Loreto Open Community), ha commentato su Mi-Tomorrow quanto sta avvenendo nel dibattito sul futuro di San Siro.

STADIO SAN SIRO – «In Europa ci sono modelli di riferimento come il Bernabeu, la cui revisione ha dei costi altissimi perché l’intervento è iper-innovativo, anche oltre quelle che sarebbero le necessità del Meazza. Se però compariamo il costo che è stato preventivato per lo stadio nuovo, non siamo distanti – dice Caputo – Il punto è che San Siro oggi è un’icona. Non si tratta di avere un progetto di requisiti legati solo al comfort, si tratta di raggiungere il valore assoluto dell’icona e credo che questo sia molto difficile. Mi stupisce che non sia della partita Herzog & De Meuron. Possono realizzare stadi iconici a qualsiasi scala. La mia prima ipotesi è ristrutturare San Siro in chiave contemporanea, se proprio è impercorribile che si vada verso una Cattedrale che entri nei libri di storia e si abbatta il Meazza. Lasciare una torre e un anello vuol dire consumare territorio ed è una banalità politica».