Barrow grato all’Atalanta: «Ha cambiato la mia vita»

barrow
© foto www.imagephotoagency.it

Musa Barrow è l’ultimo di una lunga serie di gioielli lanciati dall’Atalanta: il giovane attaccante spende parole al miele per la Dea

Domani c’è Atalanta-Lazio, non una partita come le altre per Musa Barrow. Il talento nerazzurro segnò il suo primo gol in Serie A proprio all’Olimpico, ecco le sue parole ai microfoni de La Gazzetta dello Sport: «Cosa mi ricorda? Il gol dopo due minuti lo scorso maggio: De Roon prende palla a metà campo, lancia in area, io stoppo la palla tra due difensori e miro al primo palo. Ancora zero reti quest’anno? I difensori hanno imparato a conoscermi, sanno che se mi danno campo posso essere pericoloso. Un anno fa era tutto più semplice».

Prosegue il gambiano, parlando del ruolo e del futuro: «Arrivato in Italia, giocavo a centrocampo. Poi Bonacina, l’allenatore della Primavera, mi ha spostato in avanti: diceva che vedevo bene la porta. Quattro rinnovi in un anno? Giusto: l’Atalanta è una seconda famiglia, ha cambiato la mia vita. Non penso ad altro».