Atalanta miglior vivaio italiano secondo il CIES, in Europa domina il Partizan

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Uno studio del CIES assegna al Partizan Belgrado la palma del vivaio più produttivo in Europa, mentre in Italia l’Atalanta è sempre all’avanguardia

Buon sangue non mente, Atalanta regina tra i settori giovanili italiani. A certificarlo è il nuovo studio dell’Osservatorio del calcio, il CIES. Il ranking prende in esame il numero di giocatori attualmente impegnati nei vari campionati europei.

Il settore giovanile bergamasco si conferma dunque ai massimi livelli in campo nazionale, ma in fondo non è una novità. Nei cinque maggiori campionati del vecchio continente, sono infatti 20 i calciatori cresciuti a Zingonia per almeno tre stagioni tra i 15 e i 21 anni.

Alle spalle del club orobico si attesta il Milan con 18 giocatori, poi Inter e Roma con 15 elementi e la Fiorentina a estromettere la Juventus dalla top five italiana con 13 giocatori contro 12.

Ciò che stona decisamente è però l’ampia differenza con le altre nazioni di punta. Sempre considerando i giocatori attivi nei maggiori campionati europei, troneggia la classifica il Real Madrid con ben 43 giocatori cresciuti a Valdebebas. Alle spalle delle Merengues ecco i rivali del Barcellona a quota 32 e sul terzo gradino del podio l’Olympique Lione a 31.

E prima di arrivare al diciassettesimo posto dell’Atalanta, moltissimi club spagnoli e francesi, ma anche Manchester United (24), Arsenal (23) e Chelsea (20). Più deludente, invece, la produzione dei settori giovanili della Germania, con lo Stoccarda leader teutonico a quota 19 giocatori “costruiti”.

L’analisi del CIES sposta anche l’attenzione sulla quantità piuttosto che sulla qualità, prendendo in esame i giocatori impegnati nell’ultimo anno nei 31 campionati europei principali. In questo contesto a dominare è lo storico club serbo del Partizan Belgrado con la bellezza di 85 giocatori.

Alle spalle della società bianconera, ecco il mitico Ajax, vivaio per eccellenza del calcio continentale. I ragazzi formati nel settore giovanile dei lancieri sono attualmente 77, mentre a chiudere il podio ecco i croati della Dinamo Zagabria a quota 71.

Tra le big, il Real Madrid si conferma al vertice anche in quantità, raggiungendo il numero di 63 giocatori sparsi per il continente. Nessuna squadra italiana, invece, nelle prime sessanta posizioni, a testimoniare ancora una volta la scarsissima capacità d’esportazione dei nostri club.