Connettiti con noi

Calcio Estero

Azpilicueta: «Ho un conto in sospeso con la Nazionale. Nessuno come Kanté»

Pubblicato

su

Cesar Azpilicueta parla dal ritiro della nazionale spagnola: ecco le dichiarazioni del difensore del Chelsea tra le novità di Luis Enrique

Cesar Azpilicueta è tra le novità di Luis Enrique: ecco le sue parole dal ritiro della nazionale spagnola.

NAZIONALE«Sono molto emozionato e voglio tornare. Ho avuto la fortuna di partecipare a molte chiamate. Agli Europei, ai Mondiali… tornare è speciale. Negli ultimi quattro mesi ho giocato come difensore centrale destro e anche come ala. Prima ho giocato terzino destro, sinistro. Ho sempre avuto l’illusione di tornare in Nazionale. Ero a conoscenza delle chiamate ma non venivano date e quindi potevo lavorare solo con la mia società e nient’altro».

CONTO IN SOSPESO «Ho una spina nel fianco per non aver mostrato il mio livello con la nazionale. Sono stato alle Coppe Europee, ai Mondiali, ai Giochi Olimpici… Non vedo l’ora di fare un buon torneo. Ho una nuova opportunità».

SERGIO RAMOS«Purtroppo non può essere con noi. I numeri e i titoli vinti parlano da soli. Dobbiamo assumerci le nostre responsabilità e devono farlo anche i giovani. La leadership si ottiene con l’esperienza, ma anche i giovani possono contribuire a questo. Potrebbe essere la chiave. Dobbiamo avere spirito competitivo. Possono giocare solo in undici e dobbiamo essere tutti uniti».

KANTE’«È una persona molto speciale. Non c’è nessuno come lui. È molto umile. Copre molto campo, ha molta energia ed è sempre molto bello condividere con lui uno spogliatoio».