Connettiti con noi

Coppe Europee

Barcellona, Laporta: «Super League ancora viva. Minacce dalla UEFA»

Pubblicato

su

Laporta

Il presidente del Barcellona Laporta ha parlato così del progetto Super League, a cui ha preso parte anche la Juventus

Durante l’assemblea dei soci del Barcellona, il presidente Joan Laporta ha parlato così del progetto della Super League.

«Il progetto Super League è ancora vivo e in piedi. C’è un tribunale che ha sentenziato come la Uefa non possa intraprendere azioni contro la Super League. La Uefa invece ha minacciato e fatto pressione. Solo due club hanno abbandonato il progetto di propria volontà e la Uefa ha continuato a fare pressioni. Così hanno lasciato anche gli altri club inglesi. La Uefa ha minacciato le esclusioni dalla Champions e così hanno lasciato anche Atletico, Inter e Milan. Solo per questo. Non chiederemo mai scusa per voler essere padroni del nostro destino. La Uefa ha aperto un procedimento disciplinare contro di noi e il tempo ci sta dando ragione. Ora ci hanno accettato in Champions. Abbiamo dato vita alla Super League perché vogliamo bene al calcio e il calcio è in una situazione complicata. I giovani vogliono partite più affascinanti, è cambiato il loro modo di guardare il calcio. E la Uefa ha fatto solo demagogia, mai abbiamo voluto mettere in discussione i campionati nazionali. Vogliamo che la Super League sia la competizione più affascinante del mondo. E ha un meccanismo di solidarietà molto più importante di quello della Uefa, 400 milioni destinati alle altre squadre invece dei 180 della Uefa. Il formato della competizione sarà molto più interessante e affascinante».