Barcellona Real Madrid, un Clasico da si salvi chi può – VIDEO

Iscriviti
Barcellona kroos busquets real madrid-barcellona clasico
© foto www.imagephotoagency.it

Sabato pomeriggio di fuoco nella Liga che vivrà il primo confronto stagionale tra Barcellona e Real Madrid: un Clasico da dentro o fuori

Sabato pomeriggio di fuoco nella Liga che vivrà il primo confronto stagionale tra Barcellona e Real Madrid: un Clasico da dentro o fuori per due colossi in forte crisi d’identità.
Sarà un Barcellona-Real Madrid decisamente differente dagli altri. La temporada 2020/21 non è infatti iniziata sotto i migliori auspici per le due big del calcio iberico, addirittura entrambe sconfitte nelle ultime, rispettive sfide di Liga. La parola crisi aleggia nell’aria sempre più prepotentemente, anche alla luce dell’inquietudine che stanno vivendo le storiche rivali.

I blaugrana provengono dalla turbolenta estate che ha messo a repentaglio addirittura il rapporto con Leo Messi, con il Presidente Bertomeu sfiduciato e detestato (leggere per credere le ultime dichiarazioni di Pique) e con uno spogliatoio che non pare compatto dopo che alcuni giocatori si sono defilati dal grosso del gruppo, contrario ad accettare la decurtazione dell’ingaggio. Un caos totale nel quale il nuovo allenatore Rambo Koeman sta cercando di raccapezzarsi confidando anche nella linea verdissima del roster: i due minorenni da record Ansu Fati e Pedri , i neoacquisti Dest e Trincao, l’esplosione di De Jong piuttosto che di Dembelè. Mancheranno ancora Ter Stegen e Umtiti, ma la buona notizia è il rientro di Jordi Alba.

Sta forse peggio il Real Madrid, capace di inanellare una doppia sconfitta casalinga consecutiva tra Cadice e Shakhtar Donetsk, quest’ultima grazie a un primo tempo da debacle storica. Zidane sembrava intoccabile, oggi invece si ritrova sulla graticola e sono ormai frequenti le voci che vorrebbero Raul a breve prenderne il posto, con l’aggiunta di Pochettino quale possibile outsider. Merengues che, oltretutto, non stanno benissimo se consideriamo le assenze a destra di Carvajal e Odriozola, l’infortunio muscolare del talento Odegaard e il mistero sempre più fitto sulle condizioni di Hazard. Ritorna però Sergio Ramos, una pesante assicurazione di garanzia per condurre fuori dalle secche i suoi compagni. Mai come in questa occasione, la sensazione è che il Clasico possa essere da dentro o fuori: chi vince esce dalla crisi, chi perde rischia il naufragio imminente.