Connettiti con noi

Hanno Detto

Baresi: «Se non senti la storia del Milan giusto andarsene»

Pubblicato

su

baresi italia

Franco Baresi in un’intervista a SportWeek parla del suo Milan e di quello di oggi

In un’intervista a SportWeek Franco Baresi ha parlato del suo Milan e di quello degli ultimi anni, tracciando differenze e lodando Pioli. Ecco le sue parole.

MILAN – «Credo che chi gioca nel Milan conosca la sua storia. O la sente dentro, fino in fondo, o è logico che faccia scelte diverse da quella di restare. Scelte che vanno rispettate».

SERIE B – «Erano altri tempi, altre persone, un altro calcio. Il Milan è uno dei più grandi club al mondo e pochi altri possono darti quello che ti dà il Milan. Non c’è altro da dire».

PARTITE – «La prima Coppa dei Campioni vinta a Barcellona, nell’89, non si scorda mai: era la prima dopo tanti anni. E poi la prima Intercontinentale a Tokyo. Un’esperienza anche di vita. Partite da cancellare? Ne ho, ne abbiamo sbagliate tante. Ma succede, quindi nessun rimpianto».

MILAN DI OGGI – «Sta crescendo molto bene. Esprime un calcio veloce, dinamico, tecnico. Crea molto. In Italia è la squadra che gioca meglio. Dopo il lockdown Pioli ha unito e stimolato il gruppo, da lì è partito tutto. I ragazzi lo seguono, l’ambiente è sano. In Italia abbiamo alzato il livello e, nonostante le due sconfitte, abbiamo dimostrato di essere competitivi anche in Europa. Per tutto questo, abbiamo il dovere di pensare in grande. Siamo il Milan e dobbiamo essere ambiziosi».